ParabiagoMilano città metropolitanaNerviano

Guerriglia urbana a Parabiago: un tifoso in prognosi Riservata



Scene di Guerriglia Urbana domenica pomeriggio a Parabiago. La cittadina è stata il teatro di un pestaggio immotivato e surreale, che ha portato 5 persone in ospedale. Un video poi diventato virale sui social ha immortalato gli inizi degli scontri in viale Marconi e ancora circolando nel web, nonostante sia stato sequestrato dai carabinieri della compagnia di Legnano che stanno conducendo le indagini. Quelle immagini, che non pubblichiamo, raccontando meglio di qualsiasi parola scritta la brutalità dell’agguato.

Nello stadio comunale Libero Ferrario si stava svolgendo una partita di calcio di terza categoria, tra il San Lorenzo di Parabiago e il Sant’Ilario di Nerviano. Le squadre hanno ribadito la loro totale estraneità all’accaduto, ne sono rimaste sorprese e sconvolte. La terza categoria è formata da squadre di paese, e il tifo è composto perlopiù dai genitori dei giocatori, dai loro accompagnatori, qualche fidanzata e una manciata di amici. Erano circa le 14.30 quando degli individui mascherati e armati di bastoni son arrivati davanti allo stadio e hanno creato il caos.

Pubblicità

Dalle testimonianze non sembravano tifosi nè di una nè dell’altra squadra, ma hanno aggredito il gruppo dei tifosi della squadra ospite. Li hanno circondati ed hanno iniziato il pestaggio. A terra sono rimaste 5 persone, fra i 16 e i 60 anni. Tre persone sono state già dimesse dall’ospedale di Legnano con varie prognosi per le botte e le contusioni, ma per 2 feriti la situazione è piuttosto grave.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Un ragazzino di 16 anni è stato colpito al viso e gli hanno dovuto fare una sutura di 8 punti. E’ trattenuto in ospedale in osservazione. Un uomo di 35 anni è stato colpito alla testa da una spranga. La sua situazione è peggiore. E’ stato sottoposto ad un intervento di neurochirurgia per il grave trauma cranico subito. E’ ancora in prognosi riservata.

Pubblicità

I carabinieri della Compagnia di Legnano, cui sono affidate le indagini, stanno cercando di identificare i responsabili. L’ipotesi di reato principale è attualmente quella di lesioni, la prognosi sicuramente superiore ai 20 giorni per i due feriti ha permesso l’apertura immediata d’ufficio per le indagini.. I militari hanno acquisito il video, insieme alle immagini degli impianti di videosorveglianza, pubblici e privati, che si trovano nella zona circostante allo stadio Libero Ferrario di Parabiago. I loro sforzi sono indirizzati a identificare gli aggressori.

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.