BonolaMilanoPrima Pagina

2 egiziani identificati per la violenza sessuale di gruppo a Milano. 1 è stato arrestato. L’altro è in fuga

La polizia ha individuato i due probabilissimi colpevoli di una violenza sessuale di gruppo avvenuta nel settembre del 2022 ai danni di una ragazzina minorenne in un locale di una struttura sportiva abbandonata che si trova nel quartiere Bonola di Milano. Si tratta di due egiziani Di 21 e 22 anni irregolare sul territorio e gravemente indiziati. Uno dei due, il 21enne, è stato rintracciato a Rimini e arrestato su ordine dell’autorità giudiziaria Milanese. Il secondo è ricercato attivamente tra le forze dell’ordine di tutta Italia. Nei mesi scorsi era stato destinatario di un provvedimento di espressione eseguito mediante l’accompagnamento alla frontiera, che era stato emesso dal questore di Milano.

Pubblicità

Cosa era successo

In questi casi, i particolari che si possono dare sulla vicenda sono pochissimi. Bisogna dare massima protezione alla vittima e questo impedisce logicamente di dare informazioni che possono portare ad individuarla o che rischino di metterla in pericolo. In genere, chi si occupa di cronaca scrive queste notizie quando il violentatore è stato identificato e catturato, oppure quando la notizia può aiutare nel rintracciare il colpevole o a prevenire casi simili. Non si può, ne é utile, raccontare particolari scabrosi che possono portare solo a mettere in imbarazzo la vittima.

Pubblicità

Fatta queste considerazioni si può dire che le indagini sono state condotte dal personale della sezione specializzata in violenza di genere della Squadra Mobile, e sono state coordinate dalla Procura della Repubblica. Il caso è nato dalle confidenze che la ragazzina aveva fatto ad una educatrice.

Pubblicità

L’educatrice ha avvisato le forze dell’ordine che hanno ascoltato la giovane, la cui testimonianza ha permesso di fornire delle precise descrizioni degli autori della violenza sessuale di gruppo. Le successive indagini sono state anche di tipo tecnico e hanno permesso di identificare i responsabili del gravissimo reato. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere dei due violentatori è stata emessa dal gip del tribunale di Milano su richiesta dei pubblici ministeri del quinto dipartimento – Tutela della famiglia, dei minori e di altri soggetti deboli.



Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.