San SiroMilano

I Carabinieri arrestano 2 giovani per aggressione e rapina a Milano. Uno è un trapper, Vegeta_grr

Nella mattina del 14 agosto i Carabinieri della compagnia di Milano Porta Magenta hanno portato in carcere, in seguito ad un ordinanza di custodia cautelare emesse dal tribunale per i minorenni di Milano, due giovani che sono ritenuti i responsabili dell’aggressione, di tentata rapina e di lesioni nei confronti di un loro coetaneo di origine egiziane.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Tutto è successo alle 22:30 di sabato 7 gennaio alla fermata della metropolitana di piazza Segesta, sulla linea lilla. I due, insieme ad un altro ragazzo, hanno avvicinato il giovane egiziano nell’ascensore della stazione della metropolitana, lo hanno trascinato a forza all’esterno, poi lo hanno bloccato e minacciato.Tutto per rubargli il portafoglio e il telefono cellulare.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Il video

Quando il ragazzo ha reagito alle violenze, lo hanno aggredito e colpito a calci e pugni fino a fargli perdere conoscenza, provocandogli un trauma cranico. poi lo hanno abbandonato lì, dove è stato soccorso. Quando s TFTi è ripreso ha raccontato quello che era successo ai Carabinieri e ha indicato l’identità di uno degli aggressori, un noto trapper della zona di San Siro, Vegeta_grr. il Nucleo Operativo della compagnia porta Magenta ha effettuato le indagini necessarie, con analisi di immagini della videosorveglianza e tabulati telefonici, ascolto di persone che potevano essere informate e sopralluoghi, e sono riusciti a ricostruire i fatti e a identificare in modo compiuto i due aggressori.

Pubblicità

I due giovani arrestati hanno già precedenti per reati contro il patrimonio è sono conosciuti nel quartiere San Siro di Milano. Attualmente si trovano nell’istituto penale per i minorenni di Roma, a disposizione delle autorità giudiziaria.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.