Zampe di vellutoAmbienteMagazine

Ho ripreso un Nibbio a Comabbio (video)

Mentre ero sul lago di Monate, a Comabbio, ho avuto la fortuna di cogliere un attimo del volo di un Nibbio che vive sulle colline fra il lago di Comabbio, quello di Monate e il lago Maggiore.

Pubblicità

La Lombardia riesce spesso a stupirmi e a lasciarmi senza fiato. A fianco delle metropoli nasconde, come dei gioielli preziosi, delle aree naturali sorprendenti. Ogni volta che mi capita di visitarne una è come scoprire un tesoro. Cosí oggi mentre mi occupavo di parcheggi e di turisti, ho avuto la fortuna riuscire a riprendere, per una manciata di secondi, un raro Nibbio in volo. Si era annunciato con diversi stridii, che mi hanno dato il tempo di prendere il telefono e individuarne la traiettoria per tentare di riprenderlo.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

E’ un rapace comune ma in Lombardia è raro. Perlomeno, risece a nascondersi così bene che è raro vederlo, se non quando vola sulle colline, ad altezze in cui è difficile capire di che tipo di rapace si tratte. Questo, che si è abbassato tanto, potrebbe essere un giovane che ha imparato a volare da poco.

Pubblicità

Il lago di Monate

Quello di Monate è un lago sorgivo circondato da alberi e montagne. Una cartolina. Il bosco è pieno di allegrissime capinere, i canneti sono frequentati da socievoli anatre, da Germani e folaghe. Poi ci sono i pesci sole, che si avvicinano curiosi alle gambe delle persone che fanno il bagno, ma vedere un Nibbio così da vicino da riconoscerlo è raro. Difficile vederlo e altrettanto difficile coglierlo in volo. Eppure eccolo qua.

Il volo del Nibbio

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.