Mondo

Guerra Ucraina Russia. La scorsa notte Mosca ha inviato dei droni su Kiev

Notizie di guerra. Le agenzie hanno comunicato che la scorsa notte la Russia ha attaccato la capitale Ucraina con droni armati. Il Ministero della Difesa Ucraina ha comunicato che la propria contraerea ha distrutto circa 15 droni kamikaze, del tipo Shahed, durante l’attacco. La notizia è stata riferita dal capo dell’Amministrazione militare della capitale, Serhiy Popka. E’ difficile avere notizie in diretta dai territori in guerra quindi ancora non sappiamo quanti erano i droni , se vi sono state vittime e se hanno colpito edifici importanti. Probabilmente si saprà qualcosa in più in giornata.

Pubblicità

Non è il primo attacco russo alla capitale ucraina e anche Kiev utilizza i droni per attaccare Mosca. A questo proposito lo stesso Zelensky dopo l’ultimo attacco con droni su Mosca ha commentato: “La guerra sta tornando in Russia. Questo è un processo inevitabile, naturale e giusto”. Che la guerra sia giusta è molto opinabile, ma che sia naturale che un paese attaccato passi alla controffensiva bombardando il territorio del suo avversario è sicuramente inevitabile e naturale e si può pensare che la Russia lo abbia messo in conto.

Pubblicità

Interessante anche il fatto che se Kiev usa armi americane, Mosca usi quelle iraniane. Alla guerra fra Ucraina e Russia, sta di fatto, partecipando tutto il mondo, diviso in due schieramenti, a parte la Cina che vende armi e pezzi di armi ad ambedue, e la Svizzera, che, forse, non le fornisce a nessuno.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.