Gudo ViscontiMilano città metropolitana

Prezioso Bamboo. Troppo prezioso

Erano circa le 20:30 ieri sera quando due cinesi, marito e moglie di 55 e 44 anni, hanno divelto la recinzione di un fondo agricolo situato sulla strada provinciale 138 e in cui veniva coltivato il bamboo, e si sono impossessati di 115 germogli tagliati dalle piante sulle quali erano stati innestati.

Pubblicità

mentre tagliavano il prezioso bamboo sono stati sorpresi dal proprietario. Un giovane italiano di 25 anni e dai Carabinieri della stazione di Gudo visconti che erano stati chiamati tramite il 112.

Pubblicità

carabinieri hanno bloccato i due cinesi mentre erano ancora in possesso del coltello utilizzato per tagliare il bamboo.

Pubblicità

Una volta in caserma il proprietario ha presentato la querela di parte e la refurtiva recuperata gli è stata restituita punto punto i due cinesi arrestati sono stati tenuti nelle camere di sicurezza della Stazione dei carabinieri in attesa della udienza di convalida che è venuta questa mattina. Sono accusati di tentato furto aggravato punto e carabinieri hanno anche sequestrato il coltello

Non è la prima volta che dei cinesi tentano di rubare il bamboo, coltivato e che da noi è prezioso mentre nella cucina tipica cinese è un ingrediente tipico dei piatti popolari. Certamente ai cinesi costa meno rubarlo a chi fa fatica a coltivarlo, piuttosto che farselo spedire dalla Cina insieme all’altra miriadi di Roma che importano.

Pubblicità

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.