DuomoMilano

Borseggia i passanti durante il funerale di Silvio Berlusconi

Una donna rumena di 21 anni ha avuto l’idea di borseggiare le persone che si recavano al funerale di Stato di Silvio Berlusconi. Non è però sfuggita agli uomini dell’ imponente servizio di sicurezza delle forze dell’ordine. Pochi minuti dopo le 15, quando era appena iniziata la cerimonia funebre in duomo, i poliziotti della sesta sezione hanno individuato, in piazza Duomo, una donna che seguiva con particolare attenzione alle persone che si trovavano sul corso Vittorio Emanuele.

Pubblicità

L’anno seguita e vista imboccare via Santa Radegonda, poi è entrata nel McDonald’s della galleria Fontana ed è salita al secondo piano. Qui si è avvicinata ad un diciottenne di Lecce, mostrandogli un foglio con delle scritte incomprensibili. Poi ha appoggiato il foglio sul tavolino coprendo il telefono cellulare del ragazzo. Quindi se ne è andata con foglio e telefono cellulare. I poliziotti la hanno bloccata immediatamente restituendo il telefono al ragazzo che non si era ancora accorto del furto.

Pubblicità

La furbissima 21enne ha numerosi precedenti per ricettazione, furto e inosservanza di provvedimenti delle autorità. 40 giorni fa gli era stato notificato un provvedimento di allontanamento dal centro storico e un divieto di accesso al centro storico per un anno, emessi dal questore Petronzi di Milano. La donna è stata arrestata e accusata di furto aggravato.

Pubblicità

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.