InverunoMilano città metropolitana

I vigili del fuoco di Inveruno salvano un bambino chiuso in auto

Missione dal bel finale per i Vigili del fuoco di Inveruno. Erano circa le 16. 00 quando una giovane mamma ha chiamato aiuto. Si trovava a Inveruno, in via Tanzi, e suo figlio di 1 anno era accidentalmente rimasto chiuso in auto, insieme alle chiavi dell’autovettura.

Pubblicità

Solo chi ha ancora freschi i ricordi della vita con i bambini piccoli puó capire cosa sia passato per la testa di quella mamma nei pochi secondi in cui doveva riflettere su cosa fare.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

La chiamata al Nue 112 con la richiesta di soccorso è stata provvidenziale. In suo aiuto sono arrivati i vigili del fuoco del vicino distaccamento di Inveruno che, in pochi secondi, con una leggera forzatura dello sportello sono riusciti, senza rompere il vetro o altro, ad aprire la portiera. Il bimbo è stato riconsegnato alla giovane mamma. Era presente anche una ambulanza della Croce Bianca di Mesero, per ogni evenienza, ma il bambino stava benissimo e non è stata necessaria nessuna cura. Al salvataggio era presente anche la polizia locale di Inveruno

Pubblicità

Adesso mamma e bimbo saranno a casa, e spero che qualcuno sia vicino a quella mamma che ha subito sicuramente un grande stress.

Qualcuno si domanderà perchè non ha pensato ad andare a prendere la seconda chiave. Quel qualcuno non ha evidentemente bambini piccoli. Lo stato di emergenza in cui si trova la mente di una mamma, in casi simili, è tale che esclude nel modo più assoluto la soluzione che obbliga allontanarsi anche in solo attimo dal bambino.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.