Stazione centraleMilano

Grosso sequestro di Shaboo e di droga dello stupro in Stazione Centrale

Grosso sequestro di shaboo e di droga dello stupro a Milano. Gli agenti della squadra investigativa del commissario Monforte Vittoria stavano eseguendo i controlli e le indagini di routine per l’individuazione di luoghi in cui avviene lo spaccio di stupefacenti e per identificazione dei colpevoli e sono riusciti a individuare un appartamento, in via Edolo, nella zona della stazione Centrale a Milano, in cui si vendeva la droga.

Pubblicità

La mattina del 21 marzo, durante uno dei servizi di appostamento, verso le 10:30 I poliziotti hanno notato un probabile acquirente che entrava nell’appartamento in questione. Pochi minuti dopo lo hanno bloccato insieme ad un 41enne che si trovava sulla porta dell’appartamento. Dopo il rituale controllo dei documenti, per la verifica delle identità, sono iniziate le operazioni di perquisizione personale e dell’appartamento. Nel borsello dell’acquirente c’erano 67 grammi circa di GPL, la droga dello stupro. Nelle tasche dello spacciatore c’erano 140 euro in contanti, provenienti dall’ acquisto di droga appena avvenuto.

Pubblicità

la scala Rho b&b

La sorpresa più grossa è stata però trovata nell’appartamento. All’interno di alcuni armadietti i poliziotti hanno trovato 6,5 kg di GPL, con il materiale per il confezionamento, 240 g di shaboo, diverse pastiglie di ecstasy e 13.000 in contanti, che si trovavano all’interno di una cassaforte in sala. E poliziotti hanno trovato anche 10 grammi di marijuana, un kit per il confezionamento dello Shaboo e un bilancino elettronico di precisione.

Pubblicità

Lo spacciatore è stato arrestato in flagranza per detenzione ai fini di spaccio dei quasi 7 kg di droga. Si tratta di un pluripregiudicato italiano di 41 anni. Mentre la GPL, meglio conosciuta come droga dello stupro perché facilita le aggressioni sessuali inibendo le capacità di resistenza delle vittime, ha un costo basso, 240 grammi di shaboo sono una grossa quantità di droga. Equivale a 2400 dosi, che sono vendute tra i 50 e gli 80 euro a dose.

Il valore di 240 grammi varia fra i 120mila e i 200mila euro. Lo shaboo è una droga devastante, ha dieci volte gli effetti della cocaina e provoca la necrosi dei tessuti. Chi ne fa uso spesso perde arti o altri pezzi del corpo. ( foto di repertorio)

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.