VermezzoMilano città metropolitana

Tragedia a Vermezzo. Bimbo di 5 anni soffocato

Ieri sera, verso le 19. 30, a Vermezzo, nella zona della cascina Tavolerà, la vita di una famiglia dell’Ecuador è stata sconvolta da una tragedia terribile. Il loro bimbo di 5 anni ha inghiottito un pezzo di pane che gli è andato di traverso, infilandosi nei bronchi, e soffocandolo.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Nonostante l’arrivo immediato dei medici del 118, dei soccorritori di ATA soccorso, sezione di Zelo Surrigone, e dell’elisoccorso non è stato possibile fare molto per il bimbo, che stato comunque trasportato con l’elicottero al pronto soccorso dell’Ospedale di Niguarda. Un trasporto compassionevole, durante il quale si è tentata ogni manovra di rianimazione. Una volta all’ospedale, I medici non hanno potuto fare altro che constatare la situazione di gravità estrema e darne la notizia ai genitori disperati.

Pubblicità

Il piccolo era già morto poco dopo l’incidente

Il 16 marzo, dopo il periodo di osservazione ma senza nessuna speranza che potesse riprendere a vivere, il piccolo Eduardo è stato dichiarato clinicamente morto. Purtroppo i tempi in cui il cervello può resistere senza ossigeno sono brevi, specie in un bambino piccolo, ma i medici si occupano anche dei genitori e spesso si lascia loro il tempo, fin dove la scienza può farlo, di rendesi conto dell’impossibilità di un miracolo. Una scelta di umanità ammirevole che i giornalisti, legati all’oggettività dei fatti, non possono permettersi.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.