LainateMilano città metropolitana

Lainate. Ora la moda è farsi con l’oppio acquistato in farmacia…

Alle 13:30 di ieri dalla farmacia comunale di Lainate hanno chiamato i carabinieri, segnalando un cliente che si era appena allontanato dopo aver tentato di acquistare dei farmaci contenenti oppiacei con una ricetta farmaceutica falsa. I Carabinieri della stazione di Lainate hanno raggiunto quindi subito la farmacia e poco distante hanno rintracciato un 22enne italiano, celibe, nullafacente e pregiudicato.

Pubblicità

Dopo il rituale controllo dei documenti i militari hanno continuato con una perquisizione personale. Così Il ragazzo è stato trovato in possesso di 22 compresse di un antidolorifico contenente Oppio, e inserito nella tabella dei medicinali contenenti sostanze stupefacenti psicotrope. Il giovane aveva con sé anche cinque ricette bianche, verosimilmente falsificate e 720 euro in contanti.

Pubblicità

La perquisizione si è quindi spostata nella sua abitazione dove carabinieri hanno trovato 15 g di marijuana, 132 compresse di farmaci psicotropi, 3 ricette rosse intestate a terze persone, 6 ricette bianche verosimilmente falsificate e un Notebook che probabilmente era stato utilizzato per stampare le ricette. Tutto il materiale è stato sequestrato e il giovane è stato denunciato in stato di libertà per detenzione illecita di medicinali contenenti sostanze stupefacenti e falsità materiale.

Pubblicità

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.