Sesto San GiovanniMilano città metropolitana

Esplosione in metropolitana, che si ferma quasi 2 ore, a causa di una valigia di giocattoli

Erano 14:15 in questo pomeriggio quando i carabinieri della stazione di Sesto San Giovanni e gli artificieri del nucleo investigativo carabinieri sono stati inviati per un’emergenza all’interno della stazione della linea rossa della metropolitana di Piazza Primo Maggio, Sesto San Giovanni. C’era una valigia sospetta abbandonata sulla banchina dei treni che vanno verso i capolinea di Rho Milano fiera e Bisceglie.

Pubblicità

All’arrivo dei Carabinieri sono stati fermati tutti i treni e le stazioni Primo Maggio e Rondò della M1 sono state chiuse ed evacuate. I militari hanno valutato i possibili scenari utilizzando anche le telecamere di videosorveglianza della metropolitana. La valigia era stata abbandonata da una donna che era appena scesa da un treno e che poi si era allontanata. Visto dal filmato come si era svolto l’abbandono della valigia, gli artificieri hanno deciso di farla esplodere.

Pubblicità

Il video dell’esplosione in metropolitana

Una volta esplosa si è scoperto che era piena di giocattoli da bambino e di indumenti. I carabinieri hanno le immagini della donna che sarà denunciata per procurato allarme. A causa di questa bravata la metropolitana della linea rossa della metropolitana è rimasta ferma un’ora e 40 minuti, causando ritardi e congestioni del traffico.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.