CorvettoMilano

Sparatoria al Corvetto. Muore il proprietario di un bar

Questa mattina alle 7:15 il quartiere Corvetto si è svegliato con la notizia di una sparatoria e di un omicidio. La centrale operativa del 112 ha inviato le volanti della Polizia di Stato, i medici e i soccorritori del 118 in via Bessirone all’angolo con piazza Angilberto II. All’interno del bar hanno trovato il corpo ormai senza vita di un uomo, poi identificato come proprietario del bar un uomo cinese di 35 anni, conosciuto come Paolo, ma il cui vero nome era Wang Ruiming. Quella di assumere un nome nella lingua del posto in cui abitano è una abitudine culturale dei cinesi.

Pubblicità

la scala Rho b&b

il barista, che abita sopra il bar e lascia la moglie e un figlio di soli 9 anni, è stato colpito subito dopo aver aperto il bar. Un passante che ha distintamente sentito i colpi di pistola ha avvisato il 112. Quando i sanitari e i medici del 118 sono arrivati sul posto hanno capito subito che non c’era più nulla da fare per salvare la vita di Paolo. La Polizia scientifica, arrivata sul posto poco dopo ha trovato i bossoli dei proiettili vicino al corpo, segno che l’aggressore ha sparato a bruciapelo. Lo hanno indicato come un uomo di circa 70 anni.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.