MilanoPiazza Repubblica

Milano sotto gli occhi delle telecamere e della videosorveglianza, ma i furti continuano

La scorsa notte in via Gino Bramieri, nel quartiere di Piazza Repubblica, a Milano, 3 uomini hanno tentato di rubare una moto parcheggiata. Sono però stati visti dal custode di uno stabile che stava visionando le telecamere di video sorveglianza del condominio.

Pubblicità

Il custode ha chiamato il 112 che ha inviato sul posto una radiomobile del nucleo dei Carabinieri di Milano. I militari sono arrivati silenziosamente e hanno sorpreso i tre ladri ancora vicini alla moto. Avevano già forzato il nottolino dell’avviamento ed erano in possesso degli strumenti adatti a effettuare l’operazione.

Pubblicità

la scala Rho b&b

I tre sono stati arrestati in flagranza di reato e portati in camera di sicurezza in attesa della decisione del giudice. Si tratta di tre ragazzi, tutti italiani, fra i 19 e i 21 anni. Il più giovane ha dei precedenti per reati contro il patrimonio. Gli altri due erano incensurati.

Pubblicità

Milano è una delle città con più telecamere stradali e private utilizzate per la video sorveglianza. I colpevoli di molti reati sono scoperti proprio grazie alle riprese delle videocamere di sicurezza. Probabilmente i ladri non le considerano troppo pericolose. Forse pensano che anche se riprendono il loro viso, siano irriconoscibili perchè sconosciuti. Non è sempre così. La tecnologia moderna permette l’incrocio delle immagini e se un ladro ha lasciato una foto su Facebook o se è stato condannato in precedenza, anche se sfugge alla cattura in flagranza, può essere riconosciuto nelle immagini dei video delle telecamere di sorveglianza, individuato ed arrestato.

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.