Morto il barista aggredito a Pero

Il 18 settembre, il barista egiziano di 57 anni che lo scorso 14 settembre era stato aggredito nel suo bar da due uomini ucraini ubriachi ed era stato ricoverato all’ospedale Humanitas di Rozzano, è stato dichiarato morto. A seguito della notizia, il tribunale di Milano ha modificato l’accusa nei confronti dei 2 uomini ucraini indiziati per il grave ferimento. L’accusa di aver procurato delle lesioni gravissime all’uomo è stata trasformata in omicidio volontario aggravato in concorso.

Pubblicità

L’egiziano durante l’aggressione era stato colpito al volto da un posacenere ed era finito a terra battendo violentemente la testa. I due erano già agli arresti domiciliari con l’accusa di lesioni gravissime. Ieri pomeriggio quindi i Carabinieri della tenenza di Pero hanno eseguito la nuova ordinanza del tribunale, sono andati a prenderli presso i loro domicili e li hanno portati nel carcere di San Vittore, dove rimangono in attesa del processo.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui