Autonomia della Lombardia. Anche Turbigo approva la delibera di Grande Nord, ma…

Turbigo. Approvata la Mozione a favore della concretizzazione del risultato del referendum sull’autonomia della Lombardia del 2017. Già da qualche mese nei consigli comunali della provincia di Milano arriva una mozione, firmata dal Movimento Grande Nord, che chiede al sindaco e ai consiglieri comunali di attuare iniziative per ottenere il rispetto del risultato del referendum sull’autonomia regionale celebrato il 22 ottobre2017 e di tenere informata la popolazione sui progressi dell’autonomia richiesta. Prima di Turbigo, da cui riceviamo, e pubblichiamo, un comunicato stampa di Grande Nord, anche Cuggiono e altri comuni dell’altomilanese hanno approvato la delibera presentata, spesso, da consiglieri di liste civiche.

Pubblicità

Villa Carla. Residenza per Anziani

Il Comunicato stampa

“E’ arrivata anche in consiglio comunale a Turbigo la mozione per l’autonomia differenziata, presentata da Grande Nord. Il testo ripercorre e rivendica i passaggi della richiesta di autonomia, così come scaturita dalla grande vittoria referendaria del 2017 ma che oggi, nonostante la necessità di una profonda revisione dello Stato, resta lettera morta nelle campagne elettorale dei partiti, da destra come da sinistra o al centro.

Pubblicità

Culture digitali

La mozione, portata in consiglio dalla lista di opposizione “si amo Turbigo”, è stata approvata ed ha visto il voto favorevole della coalizione di maggioranza.
Apprezziamo queste concrete prese di posizioni che manifestano come anche nel nostro comune la volontà di una vera e fattiva autonomia lombarda sia viva nei cittadini. Si ringrazia l’amministrazione di Turbigo per quanto farà in futuro per tenere vivo, nella comunità, il dibattito su questo importante tema al fine di arrivare al compimento della volontà popolare espressa nel referendum del 2017. Ringraziamo anche il gruppo di opposizione in consiglio comunale che ha dimostrato una
vera idea di democrazia nella politica. Gianfranco Ronchi e Roseo Ferretti ( responsabili per la comunicazione di grande Nord).

Il consiglio comunale

Al punto 8 del consiglio comunale dello scorso 25 luglio, è stata discussa la mozione. Trovate la discussione al link https://www.youtube.com/watch?v=_L8QqeImpoI&t=4s, al minuto 49.07. Non si sa per quale motivo il comune di Turbigo non permette le comode integrazioni dei video youtube del consiglio comunale in altri siti. Una scelta particolare come particolare è stata la discussione sul punto in questione. La presentazione fatta da una lista civica, che giustamente ha dato voce alle richieste dei cittadini, e la piccata risposta del sindaco che sembra si sia risentito sul fatto che Grande Nord, non rappresentato in consiglio comunale, non si sia rivolto a lui, invece che alle opposizioni.

Pubblicità

impara a cambiare

Sono le parole del sindaco Fabrizio Allevi che fanno comprendere il motivo per cui da Grande Nord non si sono rivolti a lui. Infatti ammette candidamene di essersi dovuto informare sul referendum sull’autonomia della Lombardia e che non sapeva che le iniziative per concretizzare il risultato del referendum si fossero arenate nel 2019. Eppure, nel 2017 a Turbigo, come in altri comuni, ci sono state molte iniziative politiche, e informative, a sostegno del referendum per l’autonomia della Lombardia, e l’amministrazione comunale, di cui questa è il seguito dal 2021, ne è sempre stata promotrice. Si sta parlando di un evento importante accaduto solo 5 anni fa.

C’è una bella foto sul blog cam che ritrae l’ex sindaco Christian Garavaglia in prima fila mentre sostiene uno striscione promozionale del referendum, e anche un manifesto che ricorda come nella stessa sala delle vetrate dove si è svolto il consiglio comunale si fosse tenuta, il 17 ottobre 2017, una riunione informativa sul referendum. Ricordo una sala davvero colma. Non ricordo invece di aver mai sentito parlare, in questi ultimi 5 anni di una proposta di Maristella Gelmini, in proposito. Se c’è, deve essere stata sepolta molto bene nel cassetto della scrivania del parlamento citato dal sindaco Allevi di Turbigo nella sua dichiarazione di voto.

Pubblicità

Villa Carla. Residenza per Anziani

Sinceramente ho trovato chiarificatore, anche se inopportuno, il richiamo all’unità nazionale in questo contesto, come se il sindaco volesse sottolineare che lui non vuole l’autonomia della Lombardia, perchè l’assimila, invece che al rispetto della costituzione e della volontà popolare, ad un tentativo di secessione. Con queste premesse, anche se il consiglio comunale di Turbigo ha approvato la mozione di Grande Nord con 9 voti favorevoli e 3 astenuti, penso che anche ottenere il rispetto della delibera approvata sarà molto laborioso.

  • Autonomia della Lombardia,turbigo. Autonomia della Lombardia. Anche Turbigo approva la delibera di Grande Nord, ma... - 28/07/2022
  • Autonomia della Lombardia,turbigo. Autonomia della Lombardia. Anche Turbigo approva la delibera di Grande Nord, ma... - 28/07/2022

Commenta qui