“Buon futuro, Vanzaghello”, e il bosco si è riempito di rifiuti

Abbadono di rifiuti nei boschi. Un messaggio sul gruppo Facebook di “Sei di Vanzaghello se” racconta come in pochi mesi, cioè dai primi di febbraio, il comune che negli ultimi due anni aveva meritato la nome di paese più pulito dell’altomilanese sia ritornato ad essere una discarica di rifiuti a cielo aperto.

Pubblicità

allarme e sicurezza

La causa? L’unica differenza fra il “prima” e il “dopo”, fra il 7 febbraio 2022 e il giugno 2022, è la mancanza dei controlli serrati e giornalieri effettuati dai volontari della Guardia Nazionale, prima che il comandante della polizia locale di Vanzaghello con l’avallo del sindaco Gatti, sciogliesse di imperio ( e senza spiegazioni) la convenzione, rifiutando il rimborso delle spese di benzina già sostenute dall’associazione e vietando ai volontari di effettuare servizi sul territorio.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

La discarica di rifiuti

rifiuti. "Buon futuro, Vanzaghello", e il bosco si è riempito di rifiuti - 28/06/2022

Un residente di Vanzaghello ha fatto notare come per la terza volta avesse segnalato al Comune di Vanzaghello lo stesso luogo di abbandono dei rifiuti, attraverso Facebook, e che nessuno ha fatto nulla. In effetti, convincere l’attuale comandante della polizia locale che non basta dichiarare di occuparsi di ambiente e promettere il pugno duro sulle multe per ottenere di avere un bosco pulito è una impresa difficoltosa. Diverse volte è stato necessario rivolgersi agli assessori per ottenere l’esecuzione dell’ordine di pulire i rifiuti abbandonati nel bosco. Infatti, bisogna insistere parecchio, e alle volte essere piuttosto duri.

Le fototrappole servono a poco

Il problema dei luoghi di abbandono non si risolve con le fototrappole, che fra l’altro costano molto più di una convenzione da 5mila euro di rimborsi spese all’anno che il comune aveva promesso alla Guardia Nazionale, e necessitano che ogni settimana un pubblico ufficiale guardi le migliaia di foto scattate. Il problema era stato risolto con il costante controllo e la costante pulizia. II controllo continuo disincentivava l’abbandono e lo rendeva difficile, e la pulizia previene che si instauri l’abitudine, che un sacchetto di immondizia tiri l’altro, creando il cumulo.

Pubblicità

Il comandante della polizia locale è arrivato a Vanzaghello due anni dopo dei volontari della Guardia nazionale. I volontari dell’associazione, per tutto il tempo in cui il Comune di Vanzaghello è rimasto con un solo agente di polizia locale, e in periodo addirittura senza agenti, sono stati l’unico riferimento per la popolazione, e avevano riscosso diversi risultati, con un lavoro intenso di cui l’amministrazione comunale diceva di essere consapevole e che diceva di apprezzare.

Negli ultimi 5 mesi però, dopo aver sciolto la convenzione con la Guardia Nazionale, nè la polizia locale di Vanzaghello nè l’amministrazione comunale sono stati in grado di sostituire il servizio reso da quei determinati volontari esperti, e il risultato è purtroppo visibile nelle fotografie postate. In pochissimo tempo i boschi di Vanzaghello sono tornati ad essere delle discariche a cielo aperto. Cosa succederà ora? Chissà! Però intanto Vanzaghello ha perso il suo buon nome di paese più pulito dell’altomilanese.

Pubblicità

Villa Carla. Residenza per Anziani

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui