OssonaMilano città metropolitana

Ossona. Rapina in via Di Dio

Ossona. Questa sera verso le 19 un commando formato probabilmente da 5 persone , vestiti in modo da assomigliare a a degli agenti della Guardia di Finanza, è entrato nel capannone di un’azienda che confeziona profumi in via Alfredo di Dio, a Ossona, nella zona industriale retrostante ad Asmonte, e uno di loro ha sparato a due operai, che li avevano scoperti.

Annunci

Una prima ricostruzione dei fatti è stata effettuata dai carabinieri di Legnano. Il commando è arrivato a bordo di un’auto e di un furgone, e si sono fatti aprire facendosi passare per la guardia di finanza, di cui indossavano le divise. in rapporto a questo particolare, è probabile che assomigliassero ma non fossero le stesse divise della Guardia di Finanza.

Annunci

la scala Rho b&b

i delinquenti hanno poi finto di effettuare un controllo sulla merce e di effettuare un sequestro caricando alcuni bancali sul furgone. Il caporeparto però si è insospettito per le modalità del controllo e ha chiesto spiegazioni. A quel punto uno dei rapinatori ha estratto l’arma e ha sparato due colpi di pistola, senza mirare alle persone. Poi i rapinatori sono fuggiti.

Annunci

Chiamato il 112 sul posto sono arrivate le ambulanze della croce rossa di Legnano. e della Croce bianca di Magenta, oltre ad un’automedica dell’Att di Milano. 2 operai sono rimasti feriti in modo lieve durante la sparatoria, ma non sono stati colpiti da proiettili. Hanno solo alcune abrasioni, forse si sono fatti male buttandosi a terra. Si tratta di 2 operai di 30 e di 33 anni.

Dopo le medicazioni sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale di Magenta per una valutazione generale dello stato di salute e per i referti medici. Sono stati dimessi in tarda serata.
Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri di Legnano.

Annunci

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.