Catturato latitante. Rapina a Milano e veniva da…

Giovedì mattina, l’aeroporto di Linate, la polizia di stato ha preso in consegna e arrestato per rapina aggravata in concorso un latitante di 34 anni italiano che era fuggito in Spagna dopo che la polizia stessa aveva catturato il suo complice.

Pubblicità

Villa Carla. Residenza per Anziani

La storia risale al 8 ottobre del 2020 quando un uomo di 66 anni aveva denunciato di essere stato rapinato. 2 uomini a bordo di due scooter lo avevano seguito mentre si stava recando con la sua auto all’interno della sua area box in centro a Milano. Qui doveva l’ho raggiunto e uno dei due aveva cominciato a colpirlo con pugni al Volto al petto ed era riuscito a impossessarsi dell’ orologio di lusso che aveva il polso. i due erano poi fuggiti con i rispettivi scooter.

Pubblicità

I video della rapina

Gli agenti del commissario centro hanno ottenuto i filmati delle telecamere che avevano ripreso tutte le fasi della rapina. Allo quindi individuato un covo a Rozzano dove due avevano fissato una loro base. Trovate le prove hanno individuato uno dei colpevoli, un uomo di 31 anni, e il 10 febbraio del 2021 lo hanno arrestato a Napoli.

Le indagini intanto hanno permesso agli agenti di arrivare alla certa identificazione del secondo uomo, un 34enne . purtroppo, però, nel tempo in cui la polizia chiedeva all’autorità giudiziaria un nuovo provvedimento di arresto, il 34enne aveva saputo della cattura del suo complice ed è scappato all’estero. È stato quindi necessario rintracciarlo di nuovo e ed emettere un mandato di arresto europeo.

Pubblicità

Creatilab

Lo scorso 4 Marzo 2022, il mandato di arresto europeo è stato eseguito dalla polizia spagnola che ha arrestato il trentaquattrenne, dopodiché sono iniziate le procedure per le estradizione che si sono concluse con il suo arrivo a Linate scortato dalla polizia spagnola è preso in consegna poi dalla Polizia di Stato italiana attualmente nuovo si trova alla Casa Circondariale di San Vittore a disposizione della Corte di Appello di Milano.

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui