La banda del buco. Rapina da 3 milioni di euro a Cernusco sul Naviglio

Intorno alle 13 del pomeriggio di ieri, 5 aprile, 3 uomini hanno creato un buco in uno dei muri della filiale della Banca Popolare di Sondrio in viale Assunta 47/49 a Cernusco sul Naviglio. Sono entrati nella banca passandoci attraverso e hanno pazientemente aspettato che gli impiegati rientrassero alla fine della pausa pranzo.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Li hanno aggrediti e dopo averli immobilizzati si sono fatti consegnare tutto il denaro contante presente nelle casse. Poi hanno svuotato anche numerose cassette di sicurezza. I 3 rapinatori sono usciti con tranquillità dalla banca e sono fuggiti a bordo di una automobile.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE
  • il bottino della rapina
  • il bottino della rapina
  • il bottino della rapina
  • il bottino della rapina

Il covo di Mazzo di Rho

Dopo l’allarme, ad occuparsi del caso sono arrivati gli uomini della Squadra Mobile di Milano che sono riusciti velocemente ad individuare, in via Balzarotti a Rho, un appartamento che poteva essere Il nascondiglio dei rapinatori. Gli agenti della squadra mobile insieme ai poliziotti del commissariato europeo hanno quindi organizzato l’irruzione verso la metà del pomeriggio.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Bed & breakfast La Scala a Rho

In quel momento l’appartamento era vuoto ma gli investigatori della quinta sezione della squadra mobile hanno trovato un vero e proprio tesoro composto da centinaia e migliaia di euro in contanti suddivisi in mazzetta di vario taglio, innumerevoli oggetti in oro, Preziosi di ogni genere, orologi di prestigio, lingotti e monete d’oro per un valore approssimativo totale di 3 milioni di euro.

Una donna

In serata poi la Polizia di Stato arrestato una donna italiana di 49 anni e l’ha accusata di favoreggiamento nei confronti dei presunti autori della rapina commessa a metà pomeriggio, uomini che sono tutt’ora ricercati. La donna è tornata all’appartamento verso le 20. 30 usando la stessa automobile che era stata usata per la rapina. La donna non è riuscita a dare spiegazioni plausibili ne sulla provenienza del denaro e dei gioielli nè sull’uso della macchina.
Oggi non è difficile rintracciare un rapinatore. Ci sono telecamere e varchi ovunque e per le forze dell’ordine è tutto considerato facile seguire la fuga dei malviventi senza neppure spostarsi dalla scrivania.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.