Assicurazione viaggio Thailandia per essere sereni durante la vacanza dei propri sogni

Parliamo dell’ assicurazione viaggio. Ci sono luoghi romantici, dalle bellezze uniche e dalla cultura affascinante, che attraggono i veri viaggiatori più che i turisti, ma in cui tutti sognano di poterci passare almeno una vacanza. La Thailandia è uno di questi paesi, ma per essere sereni è meglio controllare che nel proprio pacchetto di servizi di viaggio sia compresa l’ Assicurazione viaggio Thailandia, cioè un’assicurazione specifica per un soggiorno in quel bellissimo paese.

Pubblicità

Creatilab

Dal primo marzo sono cessate tutte le restrizioni che lo Stato italiano ha imposto, a causa della pandemia del Covid 19, per poter viaggiare all’estero. Ora si può viaggiare liberamente, ma non bisogna dimenticare che nel paese in cui si entra vigono altre leggi, ed è quindi importante essere ben organizzati, come deve essere sempre un vero viaggiatore, per ridurre al minimo il rischio di imprevisti. La stipulazione di un’assicurazione di viaggio è una delle precauzioni che è sempre bene prendere.

Pubblicità

Infatti, per quanto si sia bravi ad evitare la maggior parte dei pericoli, le condizioni igienico sanitarie dei paesi del sud est asiatico, dove si trova anche la Thailandia, non sono delle migliori. le persone autoctone sono praticamente immuni, perchè abituate, ma per un europeo, per chi non è mai stato in quei paesi, il rischio di ammalarsi mentre si è in viaggio o durante il soggiorno, è alto.

Assicurazione viaggio per la Thailandia. Cosa deve coprire

Per ottenere il permesso di entrata in Thailandia è obbligatorio avere un’assicurazione sanitaria valida in tutto il mondo o che copra specificatamente in Thailandia. L’assicurazione deve coprire tutte le possibili spese mediche, comprese quelle relative alle cure per il Covid 19, ed deve avere un massimale minimo di 20mila dollari. Deve coprire anche tutte le spese per un’eventuale quarantena. Altrimenti saranno gli stessi vettori di viaggio ad impedire l’imbarco dei passeggeri.

Pubblicità

E’ lo stesso governo della Thailandia che raccomanda i viaggiatori di premunirsi che l’assicurazione abbia una scadenza di almeno 10 giorni in più rispetto alla data prevista per l’uscita dal paese, nel caso malaugurato si risulti positivi al Covid nei giorni vicini alla partenza.

Non devono mancare, in qualunque assicurazione di viaggio, le coperture dei costi per un eventuale rimpatrio anticipato e quelle causate dalla perdita o dal furto dei bagagli. Un inconveniente, quest’ultimo, che può capitare in qualunque parte del mondo. Una buona assicurazione per un viaggio in Thailandia è in genere personalizzata, pensata sul periodo del viaggio oltre che sulle tappe previste.

Pubblicità

Commenta qui