Eurojust approva la Sic di Polonia Lituania e Ucraina. Indagine per crimini di guerra e contro l’umanità. Che relazione c’è con i contrasti fra paesi baltici e la Russia?

Ieri pomeriggio Eurojust ha inviato un comunicato stampa in cui dà notizia di aver approvato e quindi di sostenere la costituzione di una Sic, squadra investigativa comune, tra Polonia, Lituania e Ucraina per effettuare delle indagini comuni e un forte scambio diretto di informazioni volte ad individuare i responsabili di crimini fondamentali avvenuti in Ucraina.

Pubblicità

I crimini fondamentali definiti dal diritto internazionale sono i crimini di guerra (violazioni delle convenzioni dell’Aja e della Convenzione di Ginevra del 1949), i crimini contro l’umanità (violazione continua e massiccia dei diritti umani), il genocidio, la tortura, l’aggressione, il terrorismo internazionale e l’apartheid.

Pubblicità

Di questa mattina è la notizia che la Russia ha convocato gli ambasciatori di Estonia Lettonia e Lituania per annunciare l’espulsione degli ambasciatori. Questa espulsione sarebbe una ritorsione, secondo la agenzia di stampa russa Tass, reciproca dopo che i 3 paesi, lo scorso 18 marzo, avevano espulso alcuni diplomatici russi dal loro territorio, dichiarandoli persone non gradite.

La crisi delle relazioni diplomatiche fra i Paesi baltici e la Russia è da leggere come un forte atto di contrasto a causa della guerra mossa dalla Russia all’ Ucraina. Qualche giorno prima del 18 marzo i paesi che si affacciano sul Mar Baltico avevano espulso la Russia dal Consiglio degli Stati del Mar Baltico, di cui fanno parte  Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Islanda, Lettonia, Lituania, Norvegia, Polonia, Svezia e fino a quel momento anche la Russia. La Bielorussia, che aveva la funzione di osservatore, è stata sospesa, a causa del ruolo avuto nell’attacco all’Ucraina.

Pubblicità

In questo contesto si apre anche l’azione di Eurojust con il sostegno alla formazione di una sic, squadra investigativa comune, su crimini internazionali fondamentali avvenuti in Ucraina.

Il comunicato di Eurojust

Il 25 marzo le autorità nazionali competenti di Lituania, Polonia e Ucraina hanno firmato un accordo SIC per consentire lo scambio di informazioni che facilitare le indagini su crimini di guerra, crimini contro l’umanità e altri crimini fondamentali che potrebbero essere stati commessi nei mesi scorsi.

Pubblicità

Secondo quanto comunicato dall’agenzia Eurojust, la partecipazione alla SIC può essere estesa, a tempo debito, ad altri Stati membri della Unione Europea, a paesi terzi o altri enti terzi. L’istituzione della SIC è il risultato di una riunione di coordinamento che si è tenuta lo scorso 2 marzo su iniziativa del Procuratore generale della Lituania, del ministro della Giustizia e del Procuratore generale polacchi e del Procuratore generale ucraino.

L’agenzia ha fornito supporto legale tecnico per la creazione della SIC. L’obiettivo principale della SiC è sostenere la raccolta di prove e il loro scambio rapido sicuro tra i partner nonché la trasmissione di informazioni e delle prove stesse. Eurojust assisterà ulteriormente i richiedenti in questo processo fornendo assistenza operativa, analitica, legale e finanziaria le parti della sic e sostenendo il coordinamento e la cooperazione fra tutte le autorità investigative e giudiziarie nazionali che hanno anche avviato indagini sui reati fondamentali.

Pubblicità

Eurojust faciliterà e sosterrà anche la cooperazione di questi paesi con la corte penale internazionale (CTI). Alla riunione iniziale del 2 marzo hanno partecipato i rappresentanti di 31 paesi, inclusi rappresentanti degli uffici nazionali presso Eurojust e i procuratori di collegamento. Eurojust e paesi partner della Git stanno collaborando con l’ufficio del procuratore della corte penale internazionale (otp–ICC) dell’Aia per garantire uno scambio continuo di informazioni. Lo Otp–ICC aveva invitato ad aderire e sostenere la squadra investigativa comune in conformità con le disposizioni dello Statuto di Roma.

Cosa sono le Squadre Investigative Comuni

Una squadra investigativa comune è uno degli strumenti più avanzati utilizzati dalla cooperazione internazionale in materia penale, comprendente un accordo legale fra le autorità competenti di due o più stati ai fini dello svolgimento di indagini penali. Sono costituite da pubblici ministeri e autorità di contrasto, nonchè da giudici, le SIC sono istituite per un periodo fisso in genere compreso fra i 12 e i 24 mesi, considerato necessario per giungere a conclusioni nelle indagini.

Pubblicità

Culture digitali

Fornire supporto operativo, legale e finanziario alle SIC è una parte fondamentale della missione di Eurojust, insieme a consentire l’accesso alle competenze della rete delle SIC, una rete di esperti nazionali pertinenti, che incoraggiano e promuovono le migliori pratiche nell’uso delle SIC. Eurojust ospita anche il segretariato della rete delle sic, che sostiene stimola le attività della rete delle sic.

Dal 2005 l’agenzia ha sostenuto le autorità nazionali nella creazione e nella gestione delle sic e ha fornito finanziamenti dal 2009, svolgendo anche un ruolo guida nella promozione delle cicche e nello sviluppo della consapevolezza e della comprensione dello strumento e del suo utilizzo

Pubblicità
Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui