A Marcallo l’impianto biometano green entro fine anno. Una rivoluzione energetica ed economica

Marcallo con Casone, Comune del sud ovest milanese con circa 6mila abitanti, precorre ancora una volta i tempi. Entro l’anno entrerà infatti in funzione l’innovativo impianto a biometano ecologico e sostenibile, che concorrerà nel portare il Comune ad essere energeticamente indipendente. La notizia assume infatti ancor più valore di questi tempi, difficile da tanti punti di vista, soprattutto geopolitico, con gravi ricadute economico-energetiche che stanno portando l’intera Unione Europea (e oltre) a ripensare i tipi e gli usi di combustibili sia per il pubblico che per il privato.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

«La concretezza è uno degli elementi caratterizzanti del nostro Comune e della nostra politica – ha spiegato il sindaco di Marcallo Marina Roma – Questo modo di governare ha fatto sì che alla fine del 2017 ci sia arrivata la proposta per tale impianto, che abbiamo accolto con giusta attenzione. Il nostro è un Comune piccolo ma abbiamo fatto sempre la nostra parte».  «Sul tema dell’ambiente abbiamo sempre visto e pensato lontano, già con l’allora sindaco e ora Ministro Massimo Garavaglia –  ha aggiunto Massimo Olivares ex sindaco marcallese – Da un rifiuto al riutilizzo in un’ottica di circolo virtuoso».

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Bed & breakfast La Scala a Rho

Cantiere: tempi, numeri e benefici

. A Marcallo l'impianto biometano green entro fine anno. Una rivoluzione energetica ed economica - 25/03/2022

Un progetto di economia circolare che parte dalla Forsu cioè Frazione Organica del Rifiuto Solido Urbano:  per intenderci, si parla di residui di cibo o preparazioni alimentari e frazioni assimilabili, come carta per alimenti sporca di residui alimentari (lo scarto alimentare-umido in genere). Lo scarto viene trasformato principalmente in energia, in biometano 100% ecosostenibile, in forma gassosa, che verrà utilizzato nell’industria e che sarà più in generale immesso nella rete nazionale gestita da Snam. La centrale trasformerà 35mila di rifiuti organici, che si trasformeranno a loro volta in 4milioni di Smc. Ne usciranno anche fertilizzanti. Quali vantaggi? Li ha esposti Ingmar Wilhelm, presidente di Agatos: nessun odore, no al compostaggio, l’uso del suolo ridotto di un terzo rispetto ad impianti tradizionali ma anche e soprattutto la separazione i nitrati con benefici per l’agricoltura e l’atmosfera.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

impara a cambiare

Politiche locali e nazionali

Alberto Bigi vice presidente di Sorgenia ha sottolineato come appena poco prima della guerra in Ucraina, la percentuale di dipendenza energetica italiana di gas dalla Russia era pari al 38%. Impianti di questo genere, brevettato e supportato da filiera completamente italiana, innescherà innovazione tecnologica nel manifatturiero italiano e quindi nelle filiere a monte come l’agricoltura e sottoprodotti. Anche in termini occupazionali si vedrà la differenza, secondo Bigi. Sorgenia sarà anello di congiunzione tra innovazione e ricerca con l’industrializzazione, mettendo “a terra”,nel mercato, il biometano. Il tutto con la collaborazione di Agatos.

A fare da eco anche il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana: «quello di oggi è un esempio di quello che dovrebbe fare la politica e cioè progettare il futuro invece di cercare di risolvere problemi già sorti in precedenza. Il problema dell’energia esisteva già prima della guerra ed esisteva per causa di chi effettuava speculazioni. Penso quindi che sia nostro dovere non metterci nelle mani degli speculatori. Dobbiamo proseguire invece sulla strada dello sviluppo ecologico e circolare, come auspica anche l’Unione Europea. Dobbiamo quindi sviluppare innovazione e ricerca». In collegamento anche il sottosegretario al Ministero della Transizione Ecologica Vannia Gava che ha confermato l’impegno a livello nazionale per incentivare questo tipo di impiantistica. Alfredo Simone Negri, consigliere delegato all’Ambiente e Legalità di Città Metropolitana di Milano ha aggiunto poi di non mancare di coinvolgere giovani studenti anche solo per entrare in contatto didattico con questo tipo di tecnologia.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Già vice Ministro all’Economia, Ministro al Turismo ed ex sindaco di Marcallo ha chiuso il cerchio: «in poche settimane è cambiato il mondo ma già in passato abbiamo capito che non era conveniente avere in giro per il mondo pezzi di catene di valore. Ora per l’Europa sarà difficilissimo recuperare. Fai efficienza energetica se hai energia. Sostenibilità che significa? Avere un patrimonio, farlo rendere, non consumarlo e farlo crescere altrimenti son tutte chiacchere e questo impianto è un esempio di tutto ciò che é concreto. Non bisogna tanto parlare di resilienza ma dobbiamo avere grinta e coraggio di convincere i cittadini che si può fare un impianto di trattamento dei rifiuti nel proprio Comune se l’impianto si basa su questi principi».

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.