Tendi una mano Robecco, Abbiategrasso, Corbetta e Magenta. Persone che aiutano persone

«Siamo dei semplici cittadini privati con tanta voglia di aiutare gli altri senza obbligo e senza scopo di lucro, semplicemente postando foto di vestiti, scarpe, libri, giochi, beni di prima necessità da donare a chi ne ha bisogno. Basta postare una foto sul gruppo di quello che volete donare ed accordarsi con gli interessati per la consegna o il ritiro dell’oggetto per chi ne ha bisogno. Se invece hai bisogno, scrivi un post e cercheremo di aiutarti».

Pubblicità

Villa Carla. Residenza per Anziani

Si presentano così i cittadini che hanno messo in piedi il gruppo facebook “Tendi una mano Robecco, Abbiategrasso, Magenta e Corbetta”. L’amministratrice del gruppo è Nadia Zulian ma con lei operano diverse persone che da oltre un anno stanno aiutando i più bisognosi o chi semplicemente si trova a vivere un momento di difficoltà. La “macchina della solidarietà” è forte e ha un carburante di oltre 2.800 persone iscritte al gruppo privato che possono offrire aiuto o chiederlo. Si possono donare abiti, generi di prima necessità, beni alimentari, passeggini, lettini e componenti di arredo, giochi e, in vista della Pasqua, uova di cioccolato per i più piccoli.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

«Da almeno un anno stiamo aiutando diverse persone della zona che ci contattano  – spiega Nadia – Il nostro aiuto arriva anche a chi ha bisogno di ripartire dopo un periodo di crisi. Ci vogliono infatti almeno una ventina di giorni da che il Comune prende in carico questi soggetti a quando effettivamente vengono erogati i sostegni e gli aiuti. Nel frattempo noi cerchiamo di supportarli come possiamo: dalla spesa alle necessità di tutti i giorni». Si specifica che il gruppo, attraverso i suoi volontari NON EROGA SOLDI.

Tra gli aiuti citati dall’amministratrice del gruppo si contano mobili e accessori forniti a chi ha ricevuto una casa Aler ad Abbiategrasso (le Aler fanno capo alla Regione), oppure ancora alle famiglie ucraine che stanno arrivando sul territorio; nella sola città di Robecco, ad esempio, sono attese 40 famiglie di profughi ucraini ma la solidarietà tocca anche Corbetta e Magenta, tutto tramite la generosità dei privati. Per questi bambini e per tutti gli altri, vengono forniti anche zaini e tutto ciò che serve per la scuola.

Pubblicità

Creatilab

In particolare, per le uova di Pasqua, il periodo utile di consegna è fino al 10 aprile. I punti di raccolta dei beni sono via Gorizia 46 Robecco (da lunedì a venerdì dalle 18 alle 20; sabato e domenica dalle 13 alle 18), via Bassi 13 ad Abbiategrasso (dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18), via Aldo Moro 38 a Cassinetta. Basta quindi solo iscriversi al gruppo per poter mettersi d’accordo quando e dove donare e ricevere, forti del fatto che il proprio gesto avrà la garanzia del buon fine.

Cristina Garavaglia

Cristina Garavaglia

Giornalista

Commenta qui