Ruba il telefono al soccorritore che lo stava soccorrendo

Milano. Assurdo ed emblematico della situazione in cui si trova la città di Milano l’episodio che è successo la scorsa notte durante un intervento del 118. L’equipaggio di un’ambulanza era intervenuta per soccorrere alcuni uomini che si erano sentiti male dopo aver bevuto troppo. Uno di questi era in condizioni tali che ha dovuto essere trasportato in ospedale. Uno del gruppo, un marocchino di 28 anni, ha approfittato della situazione e ha rubato il telefono cellulare di uno dei soccorritori. È stato scoperto quasi subito ed arrestato, ma rimane l’assurdità del fatto.

Pubblicità

Milano è una città pericolosa, e il pericolo è dato dalla possibilità di incontrare personaggi che si sentono al sicuro nelle loro . Non si può parlare di religioni diverse. Raccontano di essere mussulmani, ma si ubriacano fino al coma etilico. Hanno nazionalità nordafricane, ma non sono clandestini o senza documenti. Perlomeno, è raro che lo siano. Spesso sono cresciuti in Italia. Rubano telefoni solo per rubare qualcosa, per umiliare e prevalere, persino su chi li sta aiutando. Sfidano le forze dell’ordine, cosa che invece, chi vive clandestinamente non fa. Chi sono quindi questi imbecilli che si trovano fra noi?

Pubblicità

Commenta qui