La bionda di Affori in cucina, al posto dell’origano, aveva 43 chili di eroina

Milano. Il lavoro abituale della vistosa bionda era ricevere uomini bisognosi di affetto nel suo appartamento in via scialoia, ad Affori. Nonostante la non più verdissima età, circa 58 anni, aveva un buon giro di clienti. Naturalmente l’attività effettuata in appartamento infastidiva molto i vicini di casa. Si creano sempre situazioni imbarazzanti quando troppi uomini di ogni etnia e in cerca di emozioni si avvicendano tra le scale e le porte di un condominio e le segnalazioni con le richieste di intervento della polizia erano molte. La prostituzione in Italia non è proibita, anche perchè è difficilmente dimostrabile. E’ proibito, però, lo sfruttamento della prostituzione, che è dimostrabile con più facilità, anche se richiede alle forze dell’ordine impegno e pazienza.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

impara a cambiare

Così, con impegno e pazienza i poliziotti della Sezione Criminalità Straniera della Squadra Mobile di Milano, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Milano, da alcuni giorni monitoravano la zona perchè, oltre alle segnalazioni per un possibile centro di prostituzione c’erano anche quelle che riguardavano il possibile spaccio di stupefacenti. Infine lo scorso 11 gennaio hanno individuato l’appartamento. Alcuni poliziotti si sono messi in fila sul pianerottolo del monolocale per attendere l’arrivo della biondissima signora.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Quando è arrivata si sono qualificati e hanno iniziato la perquisizione. Nell’appartamento, precisamente all’interno di un mobile della cucina, hanno trovato 3 borsoni. All’interno c’erano 79 panetti di eroina. il peso complessivo: 43 kg. La bionda non ha parlato. Non ha voluto dire alla polizia né da dove arrivava né dove doveva andare tutta quella eroina. E’ stata arrestata in flagranza per detenzioni di stupefacenti e sono iniziate le indagini della Squadra Mobile per risalire ai fornitori.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.