Fake News. Se ne parla online con il Centro Studi Ivrea

Un interessante convegno sulle fake news si terrà a Ivrea questa sera. Sarà possibile partecipare anche tramite Zoom e Facebook in diretta.

Pubblicità

Venerdì sera 14 gennaio, alle 20.30, in diretta su Zoom e Facebook si potrà assistere alla prima iniziativa del gruppo del “Centro Studi Ivrea” con il Convegno “𝐅𝐀𝐊𝐄 𝐍𝐄𝐖$”, dall’impossibilità e la non volontà di alcuni di distinguerle dalle notizie vere alle post-verità”.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

fake news,ivrea. Fake News. Se ne parla online con il Centro Studi Ivrea - 14/01/2022

In questo determinato periodo storico le cosiddette “bufale” proliferano e sono un numero importante le persone che non riescono (o non vogliono) distinguerle dalle notizie vere creando ilarità, stupore ma anche preoccupazione fra la maggior parte della popolazione, ovvero coloro che hanno un “radar funzionante” per le fake news.

Partendo da alcune affermazioni ridicole tipiche del mondo del complottismo: “l’hanno detto i maya, guarda le scie chimiche, i vaccini fanno mutare il patrimonio genetico che è solo mio, Bill Gates e il micro chip, la Terra è piatta, è un piano degli illuminati, me l’ha detto mio cuggino, è così ma non ce l’hanno detto, c’è un piano di riduzione della popolazione, il covid non esiste, loro sono fra noi” i relatori della serata si confronteranno su come riconoscere, combattere le notizie false e sull’interrogativo “chi ci guadagna?”.

Pubblicità

impara a cambiare

Qui di seguito i relatori:

  • Prof. Anna Bono, Collabora con riviste e quotidiani tra cui Longitude e Atlantico Quotidiano, Autrice di Saggi
  • Paola Principe, Giornalista e Consulente di Comunicazione
  • Elisabetta Signetto, Capo Redattore del Giornale di Ivrea, Scrittrice
  • Sara Garino, Giornalista di Libero, RPL
  • Andrea Cane, Consigliere Regionale, Dott. in Comunicazione Pubblica e Politica
  • Alessandro Giglio Vigna, Deputato della Repubblica

Come partecipare e assistere all’incontro:

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui