Forestami a Canegrate. 5.481 nuove piante

Canegrate partecipa a Forestami. Alla piantagione dei nuovi alberi hanno partecipato anche i ragazzi della scuola secondaria “Alessandro Manzoni”, Istituto Comprensivo “Aldo Moro”. Sono i testimoni del progetto di incremento del capitale naturale e della crescita del verde nel loro Comune.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Il Comune di Canegrate ha infatti aderito a Forestami, il progetto di forestazione urbana che ha l’obiettivo di incrementare il capitale naturale e piantare 3 milioni di alberi entro il 2030 nel territorio della Città Metropolitana di Milano. Proseguono così i lavori per la realizzazione di nuove aree boschive a Canegrate che prevedono la messa a dimora di un totale di 5.481 piante su 27.404 mq complessivi.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Dove saranno le nuove piante

Le quattro aree oggetto degli interventi di Forestami sono l’area agricola di via XXV Aprile, l’area agricola a nord del cimitero, e quelle incolte a sud e a sud-ovest sempre del cimitero.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Bed & breakfast La Scala a Rho

In via XXV aprile, su una superficie di 3.591 mq sorgerà un’area boscata dove saranno messe a dimora 718 piante. Sull’area agricola a nord del cimitero, invece, sarà piantumata una superficie complessiva di 15.254 mq che accoglierà 3.051 tra alberi e cespugli. A sud del cimitero c’è un’area incolta. Li si prevede un bosco, su una superficie di 2.543 mq, in continuità con i progetti adiacenti, con 509 arbusti bassi per permettere il volo degli uccelli presenti ed allevati nell’area. L’altra area incolta a sud-ovest del cimitero saranno sistemate, su una superficie di 6.016 mq, 1.203 tra alberi e arbusti.

I commenti

“Oggi a Canegrate inizia un percorso virtuoso e concreto per contrastare il cambiamento climatico e per dare esempio e fiducia alle nuove generazioni” dichiara il sindaco di Canegrate Roberto Colombo.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

tap gym

“5.481 piante sono davvero tante, ma vogliamo fare ancora di più, abbiamo obiettivi ambiziosi. Abbracciare con il verde la nostra comunità e segnare l’avvio di un cambiamento per le generazioni future, per il benessere collettivo e per ripagare il debito che abbiamo con la Natura” ha detto Davide Spirito, assessore ai Lavori Pubblici e Tutela dell’Ambiente.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

I ragazzi delle scuole

Forestami a Canegrate : i bambini
I bambini a Forestami canegrate

Martedì 21 dicembre, la piantumazione degli alberi e degli arbusti è stata seguita anche dai ragazzi della scuola secondaria “Alessandro Manzoni”, Istituto Comprensivo “Aldo Moro”: gli alunni di tre classi si sono così avvicinati alla natura e all’importanza della sua salvaguardia. Affiancati dalla direzione scolastica e da esponenti degli uffici amministrativo e tecnico del Comune, i ragazzi sono stati i testimoni della crescita del progetto Forestami a Canegrate.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Il compleanno degli alberi

  • forestami,canegrate. Forestami a Canegrate. 5.481 nuove piante - 22/12/2021
  • forestami,canegrate. Forestami a Canegrate. 5.481 nuove piante - 22/12/2021
  • forestami,canegrate. Forestami a Canegrate. 5.481 nuove piante - 22/12/2021

Si istituisce così una sorta di “compleanno degli alberi” che verrà celebrato ogni anno prima delle festività natalizie, una tradizione per insegnare ai più giovani la pazienza, il rispetto dei tempi della natura e l’attenzione verso il verde della loro città.
“Oggi entrano in campo i veri giocatori della partita in cui si gioca il futuro della Terra, gli unici che la possono vincere: da domani avranno dei “fratellini” più piccoli e fragili, di cui si prenderanno cura” racconta Edoardo Zambon, assessore alla Scuola e alle Politiche Educative.

La tipologia degli alberi

I nuovi boschi messi a dimora saranno formati da piante forestali autoctone, secondo uno schema a file parallele curvilinee al fine di agevolare le operazioni di cura e garantire contemporaneamente un aspetto più naturale delle formazioni forestali. Tra le specie arboree e arbustive piantate vi sono querce, carpini, ciliegi, frassini, ornielli, aceri, ligustri, pioppi, ciavardelli, aceri ricci, ornielli, meli e peri selvatici, noccioli, berrette del prete, cornioli, frangole, pruni, viburni, agrifogli.

Il progetto Forestami

L’attività di Forestami non prevede solo la piantumazione, ma comprensivo anche un piano di interventi quinquennale finalizzato all’attecchimento delle piante messe a dimora.
Forestami punta a migliorare la qualità della vita, pulire l’aria e contrastare gli effetti del cambiamento climatico. La collaborazione tra tutti i soggetti promotori ha permesso di costruire una visione strategica del ruolo della natura nell’area metropolitana milanese e di dar vita a un processo di censimento, valorizzazione e implementazione di tutti i sistemi verdi, permeabili e alberati, per favorire politiche e progetti di promozione di attività di forestazione urbana.

E’ un progetto basato su una ricerca del Politecnico di Milano, realizzata grazie al sostegno di Fondazione Falck e FS Sistemi Urbani e promosso da Comune di Milano, Città metropolitana di Milano, Regione Lombardia – ERSAF, Parco Nord Milano, Parco Agricolo Sud Milano e Fondazione di Comunità Milano Città, Sud Ovest, Sud Est e Adda Martesana Onlus, Fondazione Comunitaria Nord Milano, Fondazione Comunitaria del Ticino Olona, Università degli Studi di Milano e l’Università degli Studi Milano Bicocca.

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.