CorbettaMilano città metropolitana

Il ripetitore? Votato all’unanimità nel 2015

Un ripetitore a cavallo tra campo di calcio, lo skate park e l’area interessata da attrezzi ginnici. Ma non farà male alla salute? C’è chi espone diverse teorie, chi è contrario, chi non commenta, chi è preoccupato.

Pubblicità

“Le società avrebbero potuto metterli in aree ben più sensibili. Meglio qui, dove comunque le persone non ci vivono, piuttosto che in mezzo ai complessi abitativi o sopra a un tetto di una casa! – premette il sindaco Marco Ballarini – L’alternativa sarebbe stata secondo qualcuno di posizionarlo nei pressi del cimitero? Beh, in questo caso si avrebbe avuto un segnale fortissimo da parte di chi abita nelle vicinanze e un segnale altrettanto debole per chi abita altrove o nelle frazioni. Le aree opportune sono state votate dal consiglio comunale e proprio il consiglio comunale del 2015, anche se io allora non votai, espresse parere favorevole all’unanimità dei votanti nell’individuare quest’area come locazione dei ripetitori”.

Pubblicità

Già allora l’area era a destinazione sportiva, seppur non fosse stato ancora costruito nè pensato lo skatepark. Già allora qui si trovava il campo da gioco di calcio. Eppure… “I ripetitori, secondo legge, devono essere messi in città – prosegue il primo cittadino – Corbetta ha indicato dei posti dove collocarli, tenuto conto che ci sono delle distanze minime e massime dove disporli. Doversamente le compagnie avrebbero potuto metterli ovunque.

Pubblicità

“Il Comune di Corbetta ha scelto tramite un piano del 2015 (Amministrazione Balzarotti) con l’unanimità dei presenti: Lega Nord, Centrosinistra. Tra l’altro ora chi critica lo fa tramite i social che usano i ripetitori” conclude il sindaco Marco Ballarini.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Cristina Garavaglia

Giornalista

Un pensiero su “Il ripetitore? Votato all’unanimità nel 2015

  • Quindi secondo il nostro sindaco i siti dove istallare le torri erano stati decisi nel 2015,bene se c’è la documentazione votata all’unanimità pubblichi il documento dove sono stabiliti i punti esatti delle istallazioni delle paraboliche. A maggior ragione se era a conoscenza ha fatto malissimo a costruire la pista dello skate e la zona delle attrezzature sportive per esercizi fisici.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.