Che fine ha fatto la capretta?

Ieri nel bosco della Corona, fra Ossona e Casorezzo è stata avvistata una capretta che si aggirava da sola. E’ un animale allevato soprattutto per il latte. Ha la sua stalla e delle persone che se ne prendono cura. Probabilmente la capretta è uscita di nascosto dal suo cortile e se ne andata a zonzo per un po’, nel bosco e si è persa.

Pubblicità
Capretta

Sul gruppo Facebook di Casorezzo on air hanno lanciato un annuncio pensando che il padrone la stesse cercando. Nessuno ancora si è però fatto vivo, e ora in tanti si chiedono che fine ha fatto la capretta. E’ tornata a casa da sola? Qualcuno la ha salvata offrendole un rifugio? Oppure è ancora in giro per i boschi fra Casorezzo e Ossona?

Pubblicità

Ora sta piovendo e anche se la capra domestica è u animale resistente, abituata alla montagna e al freddo, una capretta così addomesticata potrebbe avere qualche difficoltà e cacciarsi nei pasticci per aver magari scelto male il posto in cui ripararsi. Se la vedete, durante le passeggiate post lock down nel bosco della Corona, avvisateci. Aggiornamento di oggi alle 19. La capretta è stata recuperata ed è al sicuro, ma si sta ancora cercando il suo padrone.

Il latte di capra

Le caprette sono animali molto utili. Qualcuno li tiene come se fossero quasi animali da compagni, ma il loro latte oltre ad essere buono ed essere alla base di tanti formaggi, è adatto per chi soffre di allergia al latte di mucca e offre un apporto di calcio facilmente assimilabile. Ce ne sono di tanti tipi. c’è il latte di capre trentino come quelli qui sopra che si possono acquistare su amazon

Pubblicità

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui