Incendi all’edicola di viale Corsica. Arrestato. Ecco come agiva

Carabinieri all'edicola di viale Corsica

I Carabinieri della Stazione Milano Porta Monforte lo hanno trovato ieri mattina, all’alba, in viale Lomellina, mentre si nascondeva fra le auto parcheggiate, per osservare quanto aveva fatto. Lo hanno arrestato con l’accusa di incendio. Si tratta di un 41enne di Milano, disoccupato, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. Le indagini dei carabinieri lo indicano come autore dell’incendio di ieri mattina dell’edicola di viale Corsica, all’incrocio con via Lomellina, gestita da sudamericani. Nei mesi scorsi la stessa edicola aveva subito altri 3 incendi.

Nelle ultime ore della notte di ieri, i vigili del fuoco del comando provinciale di via Messina sono stati chiamati per spegnere le fiamme. Per quanto l’intervento sia stato tempestivo, le fiamme hanno fatto in tempo a danneggiare gravemente sia la merce esposta sia la struttura dell’edicola. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Porta Monforte data la natura dolosa dell’incendio.

Diavolina, alcol e accendini

  • incendi Milano - Incendi all'edicola di viale Corsica. Arrestato. Ecco come agiva 09/04/2021
  • incendi Milano - Incendi all'edicola di viale Corsica. Arrestato. Ecco come agiva 09/04/2021

Pochi minuti dopo, mentre perlustravano i dintorni, hanno notato l’uomo nascosto fra le auto. Emanava un forte odore di bruciato e le sue mani erano sporche di fuliggine. Lo hanno quindi portato in caserma, dove i carabinieri specializzati del Nucleo Investigativo Antincendi di Milano, utilizzando alcune apparecchiature, hanno rilevato sui vestiti e sugli effetti personali dell’uomo delle tracce di combustione. Il passo seguente è stata la perquisizione personale e quella della sua abitazione. I frutti sono stati inequivocabili.

E’ stato trovato in possesso di accendini, di diverse confezioni di “diavolina accendifuoco”, di una bottiglia contenente liquido infiammabile e di un berretto e di un giubbotto, nelle cui tasche sono stati trovati anche uno spray infiammabile, dei frammenti di diavolina e fazzoletti impregnati di liquido infiammabile.

tap gym

Il giubbotto e il capellino erano del tutto simili a quelli indossati dall’incendiario che aveva colpito l’edicola lo scorso 21 marzo e che erano state estrapolate da un impianto di sorveglianza che aveva ripreso la scena. Ora le indagini continueranno per riuscire ad individuare alche l’autore degli altri due incendi dell’edicola.

Il 41 enne in stato di arresto è stato, quindi, portato alla Casa Circondariale di Milano San Vittore in attesa dell’udienza di convalida da parte del giudice. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare le eventuali responsabilità dell’uomo nella commissione di altri incendi avvenuti nella zona.

Ilaria Maria Preti 5175 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Commenti

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.