Operaio elitrasportato dopo un volo di 6 metri. E’ in prognosi riservata

E’ successo attorno alle 14.30 di giovedì 2 gennaio 2020, mentre l’operaio era sospeso su una passerella. L’uomo, 42enne italiano, era al lavoro nell’azienda “Rottami Metalli Italia”spa sita in via Fangio 11, a Lainate.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Restano da capire le cause di un volo di 6 metri che ha provocato al malcapitato diversi traumi tra i quali una sospetta frattura del bacino, nonchè traumi al torace.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

L’uomo è rimasto cosciente ma le sue condizioni sono apparse subito molto gravi ai sanitari delle due ambulanze e dell’elisoccorso che sono giunti sul posto, unitamente alla Polizia locale e al personale Ats.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Per tale motivo, il 42enne è stato elitrasportato in codice rosso (sinonimo di un alto livello di urgenza e gravità del quadro clinico), all’ospedale San Gerardo di Monza. Qui rimane ricoverato in prognosi riservata.

Poco lontano, operaio nel compattatore

L’azienda, che si occupa di raccolta, lavorazione e riciclaggio di rifiuti ferrosi si trova non lontano dal centro commerciale “Il Centro” di Arese, dove solo la settimana scorsa un operaio è stato risucchiato da un compattatore dei rifiuti.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

tap gym

Anche in questo caso, la vittima dell’infortunio è un 42enne intento a scaricare i rifiuti nel “cassonetto” riservato alle manovre del personale del centro commerciale.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

L’incidente è successo poco prima dell’1 gennaio 2020. A ritrovare il malcapitato in arresto cardiaco (dovuto probabilmente all’impatto con il macchinario e al freddo pungente della notte), sono stati proprio i colleghi del turno di notte.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Rianimato sul posto dai sanitari del 118, è stato trasferito con l’elisoccorso e in codice rosso all’ospedale San Carlo di Milano.

Troppe morti sul lavoro

Nonostante siano ancora da accertare le cause dell’accaduto a questi due 42enne, restano gli incidenti sul posto di lavoro che non conoscono numeri in calo.

Cristina Garavaglia

Cristina Garavaglia

Giornalista

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.