Uncategorized

La latta riciclata in opere d’arte. Omaggio alla natura a Corbetta

Non solo una mostra ma innanzitutto uno stile di vita che omaggia la natura scolpendola nelle sue forme più belle e con materiali esclusivamente riciclati.

Pubblicità

Ecco allora che la latta si è trasformata in opere d’arte nelle mani dell’artista di Imbersago Giuseppe Laini, che da sabato 11 maggio 2019 espone in sala «Don Sacchi» (piazza della Canonica) a Corbetta. Si è ancora in tempo per visitarla (ingresso gratuito) fino alle 18 di oggi domenica 19 maggio 2019.

Pubblicità

la scala Rho b&b

«Arte & riciclo», questo il titolo della personale che vede in ogni scultura anni di lavoro

Ne è un esempio San Francesco e il lupo. Il pelo di quest’ultimo è frutto del minuzioso lavoro dell’artista che ha tagliuzzato le latte di un olio d’oliva famoso dopo averle dispiegate, forgiate a forma di animale e bruciate affinché prendessero le sfumature che vanno dal grigio al nero tipiche del manto di questo animale. E poi ancora, l’aquila dalle centinaia di penne che appaiono vive, oppure ancora l’albero di castagno con i frutti nei ricci appuntiti che è stato dato in dono all’Arcivescovado di Bergamo, la pantera nera ricavata da un semplice bidone di latta.

Pubblicità

. La latta riciclata in opere d’arte. Omaggio alla natura a Corbetta - 19/05/2019

Nonostante la mostra veda protagonista un artista non locale, nell’esposizione c’è un legame con Corbetta. Ad invitare Giuseppe Laini è stato il padre somasco originario di Corbetta Livio Valenti, che ha visto le opere nella personale che è stata allestita qualche tempo fa a Somasca. Non a caso quindi, la mostra è stata promossa dall’Istituto San Girolamo Emiliani di Corbetta e dalla parrocchia di San Vittore martire. Gode del patrocinio del Comune, delle Acli e del Corpo musicale «Donizetti». A ricevere i visitatori il cavalier Carlo Meda della banda, padrino di messa di padre Livio ed ex compagno di classe delle elementari.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Cristina Garavaglia

Giornalista

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.