MagazineTurismo

Palme in Piazza Duomo

Quando l’anno scorso in piazza Duomo, una nota multinazionale nel campo della caffetteria, decise di sponsorizzare la realizzazione di un’area verde con piante tropicali, tra cui palme e banani, allo stupore di molti si aggiunse, persino qualche atto vandalico.
Alcune piante infatti, furono danneggiate, anche se fortunatamente, i vandali furono immediatamente identificati.

Pubblicità

Polemiche motivate o no?

A parte le polemiche strettamente politiche, un giusto dubbio può nascere dal fatto che essendo piazza del Duomo un luogo importante per il turismo, infatti, alcune piazze più di altre dovrebbero mantenere un aspetto coerente con la propria storia, ma siamo proprio sicuri che non sia così anche per queste aiuole?

Pubblicità

Nell’ottocento in piazza c’era un’aiuola con piante esotiche

palme. Palme in Piazza Duomo - 10/06/2018

Spesso, tendiamo a dimenticare la storia o forse la conosciamo poco. Sta di fatto che, nell’ottocento fosse una pratica molto diffusa introdurre piante, e spesso anche animali esotici. Oggi li chiameremmo alieni, in quanto non facenti parte del nostro ecosistema. Ville di persone in vista avevano nei giardini ogni genere di piante, provenienti da ogni dove.  Esse potevano essere mostrate ad amici e visitatori durante i ricevimenti. Così, si diffuse in breve tempo l’abitudine di piantare palme e altri alberi esotici un po’ ovunque nella nostra città.

Pubblicità

Con il tempo si attenuano le polemiche

È passato un anno e qualche mese da quando sono state posizionate le prime palme in piazza del Duomo, e bisogna dire, che dopo le prime aspre polemiche, i milanesi si sono abituati a questo nuovo “panorama”, e qualcuno inizia persino ad apprezzarne la bellezza anche se fuori dal loro contesto naturale, segno che Milano e i Milanesi, si adattano a qualsiasi cambiamento, pur rimanendo fedeli alla propria storia e al proprio passato.

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Gianluca Preti

Videomaker, grafico, fotografo, appassionato di Milano.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.