Ossona. Nuovi furti in paese

Ossona – ci risiamo con i furti in paese. Tra un consiglio comunale e l’altro, un pettegolezzo e l’altro Ossona è ancora sotto attacco dei ladri. Per  quasi quattro anni Ossona è stata sotto un imponente attacco da parte di ladri di appartamento . Ora va meglio, i furti negli ultimi sei mesi sono diminuiti molto.

Pubblicità

Il maggior controllo da parte dei carabinieri, che passano parecchio tempo in paese, l’esistenza del comitato di cittadini Ossona Sicura e la nascita in paese della sede distaccata della Guardia Nazionale Lombardia, elementi nuovi nel panorama ossonese, che si occupano di controllo del territorio e sicurezza, hanno incentivato i ladri ad andarsene altrove. Non è però una guerra vinta. E’ una battaglia che stiamo vincendo.

Pubblicità

Lo dico orgogliosamente come presidente del comitato Ossona Sicura e come leghista, ma senza l’illusione che sia finita. La Lega Nord, infatti, ha nel suoi punti cardine la cura della sicurezza e della convivenza civile, e l’attività di ladri di appartamento non è compresa nell’elenco delle quelle che favoriscono la vita serena.

La Convenzione con la Guardia Nazionale Lombardia

Ci sono ancora alcuni casi di furto in paese che si possono prevenire con la sorveglianza da parte di volontari formati e con una convenzione con la Guardia Nazionale Lombardia che presenteremo a breve all’amministrazione comunale. Infatti fra qualche settimana, alla fine dei corsi, gli allievi ossonesi sosterranno l’ esame e diventeranno Guardie volontarie a tutti gli effetti, con la possibilità di agire che la legge consente. A quel punto andrà firmata una convenzione con l’amministrazione comunale di Ossona per la compilazione dell’ordine di servizio che permetterà a Guardie e nuovi allievi di effettuare i compiti di sorveglianza  e intervento, coperti da una assicurazione e dalla legge regionale sulla sicurezza e protezione civile.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

La prossima battaglia

Non mi aspetto che il Sindaco Venegoni e l’amministrazione comunale di Incontro accettino di firmare la convenzione con la Guardia Nazionale della Lombardia. La cura della Sicurezza è totalmente mancata all’amministrazione Venegoni. Sin dall’inizio ha messo i bastoni fra le ruote al comitato Ossona Sicura, in modo arrogante e offendendo in tutti i modi i cittadini che ne fanno parte. Le motivazione dell’avversione sono state altrettanto arroganti. Ha negato il  problema, come se i furti non ci fossero, ci ha dato dei fanatici, poi l’ha messa sul personale nei miei confronti facendo intendere che non mi gradiva come presidente e promotore dell’iniziativa. Ne ha combinate e dette talmente tante contro chi chiedeva sicurezza in paese che la comunità dei ladri doveva essersi convinta che lui fosse dalla loro parte e, dopo ogni sua dichiarazione, incrementava l’attività. Battute e dietrologie a parte, ora bisogna fare ora sul serio.

Lo scrivo senza mezzi termini. Se la convenzione non la firma lui, la firmerà il prossimo sindaco di Ossona. Quindi posso dire con tranquillità che la convenzione, e la relativa liberazione dai ladri, sarà firmata al massimo entro giugno 2019. Sarebbe decisamente meglio, però, farlo prima, ma non  confidando in una caduta anticipata dell’amministrazione comunale. Non appena pronti chiederemo a Sergio Garavaglia e al gruppo di Siamo Ossona di farsi promotori della Convenzione con una mozione al consiglio comunale.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

Come far pressione. Le registrazione del Consiglio comunale

Nulla è più pubblico di un consiglio comunale e tutto ciò che i consiglieri comunali, che sono pubblici ufficiali, dicono e votano deve essere divulgato. Sapere é un diritto dei cittadini protetto dalla Costituzione. Si chiama diritto di informazione e i giornalisti sono le persone che hanno il dovere di pubblicare quanto detto in consiglio comunale. Quindi intendo pubblicare su youtube le registrazioni originali dei consigli comunali di Ossona, dopo averle avute esercitando il mio diritto di cronaca, e quello di divulgazione di atti pubblici. Questa mattina prenderò appuntamento per andare a scaricare i file dell’ultimo consiglio comunale. In questi anni i consiglieri e gli assessori di Incontro ne hanno combinate di tutti i colori. Ora devono prendersi la responsabilità di quello che fanno e dicono. Vediamo un po’ se avranno il coraggio di votare pubblicamente contro la richiesta di Convenzione con la Guardia Nazionale e contro la prevenzione all’attività dei ladri.

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui