Via Chiesa Rossa. Morto l’uomo aggredito

Non ce l’ha fatta Salvatore Milici. Era stato colpito alla testa diverse volte con un una piastrella dal suo vicino di casa, in zona Stadera, via Chiesa Rossa, all’angolo con via Francesco De Sanctis, lo scorso 16 agosto.

Pubblicità

Nonostante la lunga operazione in cui i medici del reparto di neurochirurgia del Policlinico hanno tentato di salvargli la vita, Salvatore Mollici è stato dichiarato morto intorno alle 16 di questo pomeriggio. Le ferite alla testa erano troppo estese per permettere la sua sopravvivenza. Non ha mai ripreso conoscenza dal momento in cui è stato portato in ospedale in codice rosso. Aveva 62 anni, era originario di Catania, aveva anche lui qualche precedente di giustizia. I due bitavano in uno stabile di via Palmieri, non lontano dal luogo in cui è successo il fatto.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

Ora è omicidio

Il suo aggressore, un nordafricano pregiudicato per reati contro il patrimonio e  con problemi psichici, che aveva tentato di resistere è attualmente in carcere, in attesa di processo, ora con l’ accusa di omicidio. Da quanto hanno raccontato, il nordafricano non aveva agito d’impulso ma aveva atteso la vittima per colpirla alle spalle. Ai carabinieri che lo avevano arrestato, aveva giustificato il suo gesto dicendo che l’anziano vicino di casa lo insultava spesso.

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui