Prima PaginaCronaca Lombardia

Nidi gratis. Riconfermato il provvedimento per l’anno scolastico 2017-18

E’ stato riconfermato anche per il prossimo anno scolastico, da settembre 2017 a luglio 2018, il provvedimento “Nidi gratis”, di regione Lombardia. Si tratta di uno provvedimento inserito nel programma regionale di interventi finalizzati al sostegno alle famiglie. 

Pubblicità

Permette di azzerare la retta dell’asilo nido nel momento in cui bisogna scegliere fra il lavoro o la cura della famiglia. Capita, infatti, che la retta del nido sia più alta dello stipendio della madre. Questo dato incide sia sulla scarsa natalità sia sulla possibilità di miglioramenti professionali delle donne.

Pubblicità

Per Nidi gratis possono far domanda le famiglie lombarde. Sia quelle i cui bambini frequentano i nidi pubblici sia quelle con bimbi che frequentano i nidi convenzionati. Per l’operazione sono stati stanziati 32 milioni di euro, che serviranno a pagare le rette al  70% della popolazione, cioè circa 13mila famiglie, che faranno richiesta. Al progetto hanno aderito tutti i capoluoghi di provincia, le città e diversi comuni che hanno adeguato i loro regolamenti interni per aderire all’iniziativa Nidi gratis. La domanda va presentata e compilata presso gii sportelli comunali di residenza.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Ampliato il numero dei beneficiari della misura Nidi gratis dopo la sperimentazione

Ad occuparsi del progetto è l’assessorato regionale condotta da Francesca Brianza.  “La sperimentazione ha suscitato notevole interesse da parte dei Comuni tanto che numerose amministrazioni hanno provveduto a definire nuove convenzioni secondo i criteri previsti dalla misura Nidi gratis. Per questo motivo, abbiamo deciso di aprire una nuova finestra di adesione allo scopo di coprire ulteriormente il territorio e ampliare la platea dei beneficiari”.”ha detto Francesca Brianza alla fine della riunione della giunta regionale.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.