E@Vai. Entro il 2020 in stazione si va tutti in car sharing

car sharing e@vai ferrovie nord milano

Milano – Entro il 2020 i comuni della Lombardia saranno collegati alle stazioni ferroviarie da servizi di car sharing elettrico. L’organizzazione sarà di e@vai. La notizia è stata data dal presidente di Ferrovie Nord Milano, Andrea Gibelli. urante la conferenza stampa congiunta con Roberto Maroni.

Promozioni

car sharing e@vai “L’ottanta per cento dei comuni della Lombardia ha nel raggio di 5 chilometri almeno una stazione ferroviaria”. Ha detto Andrea Gibelli, presidente di FNM, durante la conferenza stampa dedicata al piano strategico 2016 -2020. Ha poi spiegato come l’accordo con la società e@vai permetterà di collegare alle stazioni tutti i comuni con un servizio di car sharing elettrico. FNM  sta trasformandosi in un polo di mobilità in grado di essere in concorrenza con i grandi poli europei. Si parla del nono polo europeo per grandezza. Comprenderà la mobilità su ferro ( le ferrovie) e su gomma (gli autobus), ma vi sono accordi anche per i collegamenti con i porti liguri e con gli aeroporti lombardi e veneti.

Promozioni

Il car sharing elettrico in tutta la Lombardia

“Il nostro unico concorrente sarà il trasporto privato dell’automobilista” ha detto Roberto Maroni, presente alla conferenza stampa. Per tornare al car sharing nei comuni lombardi, Andrea Gibelli ha aggiunto che il sistema sarà completo per il 2020. Permetterà di effettuare almeno una parte del viaggi senza inquinare e a risparmio energetico.  Andrea Gibelli ha poi sottolineato che “Almeno i primi e gli ultimi 5 chilometri saranno effettuati con energia pulita”.

Promozioni

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 5329 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.