PoliticaPrima Pagina

Como San Giovanni. L’accampamento dei clandestini (Foto)

Como – Ieri la visita di Matteo Salvini alla stazione di Como dove sono accampati centinaia di clandestini che tentano di passare in Svizzera. Indicibile la puzza. Terrificante la vista. Ma la prefettura vuol farci un campo e alimentare le false speranze di quella gente.

Pubblicità

matteo salvini a ComoSono tutti clandestini e si sono accampati nei pressi della stazione di Como con l’idea che un giorno o l’altro possano aprire le frontiere e loro possano entrare in Svizzera. si lavano nelle fontane, ricaricano il cellulare rubando la corrente elettrica dal generatore, coa mangino e come sopravvivano è un mistero (neppure troppo). Ieri Matteo Salvini si è recato a Como per portare solidarietà ai cittadini che convivono da settimane con questa situazione. Con lui una delegazione di leghisti e di amministratori. Con loro anche l’assessore Simona Bordonali. Voleva anche rendersi conto di persona di cosa sta accadendo al confine. COn se ha prtato le televisini che così hanno avutomodo di documentare una situaizone che avevano completamente eclissato.

Pubblicità

la scala Rho b&b

“La puzza”, ha raccontato chi ha accompagnato Salvini nella sua visita, “è la prima cosa che senti. Arriva prima di vederli. Terribile. Poi ecco tutto il viale della stazione. Il selciato ricoperto di persone sdraiate per terra, appoggiate ai muri, in un insensato caos pieno di sporcizia”. Il viso di Matteo Salvini, fotografato mentre passa sotto la galleria, racconta da solo il suo pensiero. Senza bisogno di altre parole.

Pubblicità

Simona Bordonali a Como con Matteo Salvini

Anche Simona Bordonali, l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, dopo la visita ha commentato quanto sta succedendo.” Il campo temporaneo che sta allestendo la prefettura a Como non si deve fare”. Non si tratta del primo sopralluogo che effettua alla stazione di Como – San Giovanni. “La scelta individuata, infatti, non farebbe altro che creare un pericoloso precedente che porterà ad una gestione ancora più difficile del fenomeno non solo per Como e la Lombardia, ma anche per tutte le altre zone di confine”.

Secondo la Bordonali la situazione è persino peggirata, dopo la visita che aveva compiuto lo scorso 29 luglio. “In un Paese dove si fanno rispettare le regole queste persone sarebbero già state allontanate. E’ davvero assurdo che possano bivaccare in questo modo. Non sono profughi.Non hanno fatto la domanda di rifugiati politici. Continueremo a contestare questa gestione che va a tutelare solo chi trasforma l’immigrazione in business”.

Pubblicità

Le fotografie (di M. Vecchi)

[Best_Wordpress_Gallery id=”62″ gal_title=”como clandestini”]

 

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.