Prima PaginaMilano città metropolitanaOssonaVittuone

Furti in casa. Il problema è come difendersi

Vittuone –  La notizia è freschissima. Questa sera altri tentativo di furti in casa. Uno a Vittuone. Verso le 19,50, un ladro ha tentato di entrare in un appartamento di un condominio in via Gramsci ed è stato messo in fuga. A Marcallo con Casone i ladri hanno colpito tra la vigilia e Natale, con un vero e proprio raid. La gente chiede come difendersi.

Pubblicità

Come difendersi dai furti in casa? Questa è la domanda che si pone la maggior parte delle persone che vivono nei nostri Comuni e le cui case sono prese di ira dai ladri che infestano l’Altomilanese. L’ultima notizia, in termini di tempo è il tentativo di furto avvenuto questa sera a Vittuone. Il ladro, pare che fosse uno da solo, ma non si sa se all’esterno lo aspettassero i complici, ha tentato di entrare in un appartamento di un condominio.
Aveva fatto male i conti, però.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Credeva fosse vuoto e invece i proprietari erano in casa: non appena si sono accorti del tentativo di entrare si sono messi a urlare e il ladro è scappato. Le forze dell’ordine sono state immediatamente avvisate del tentativo di furto. Nella notte prima della vigilia di Natale è toccato a Marcallo con Casone. Un vero e proprio raid del solito gruppo di tre delinquenti dell’est europeo. Sono entrati in 4 appartamenti in piazza Italia e poi in un’ altra abitazione in via Milani. Dalle descrizioni e dalla foto presa dalle telecamere di sorveglianza e poi pubblicata, con altre su Facebook, sembrano essere gli stessi che sin da questa estate compiono furti a Ossona.

Pubblicità

I tre ladri cercano di mascherarsi il viso con sciarpe e cappellini, ma sono chiari di pelle e  tutti e tre con i capelli neri. non parlano molto, quando lo fanno però parlano un buon italiano. Sono stati diverse volte identificati come originari dell’est europeo, probabilmente rom. Uno è di bassa statura, sembra quasi un ragazzino. Spesso si muovono a piedi, alcune altre volte in automobile.

Quando sono in automobile, sempre auto rubate di recente, uno di loro si nasconde nel bagagliaio, un secondo resta al volate mentre il terzo compie il furto. Alla fine del furto il ladro che è nel bagagliaio lo apre dall’interno permettendo al ladro che ha compiuto il furto di entrare velocemente nell’auto anche con oggetti ingombranti. Ormai dovrebbero esserci abbastanza informazioni sui tre delinquenti perchè possano essere arrestati. Manca forse solo di capire dove vivono, ma dato che compiono i furti in casa fra Arluno Ossona Marcallo con Casone e Magenta, non è difficile pensare che vivano in zona.

Pubblicità

Resta il problema di come difendersi da questi tre e da quelli come loro. Le telecamere sono un’ ottima difesa, meglio se ad alta risoluzione e che permettano di riconoscere i visi dei malfattori. Importantissimo è anche il passaparola fra vicini di casa, che può essere effettuato in vari modi, utilizzando gruppi Facebook oppur tramite gruppi whatsapp. Mai dimenticarsi, comunque, di fare direttamente riferimento alle forze dell’ordine.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

2 pensieri riguardo “Furti in casa. Il problema è come difendersi

  • Non ne si può più. Fa bene chi gli spara. La casa è sacra.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.