PoliticaPrima Pagina

Matteo Salvini a Sedriano chiede la spallata contro il governo

Sedriano –  Come promesso, Matteo Salvini ieri sera alle 21 era in piazza mercato. Nella foto con i candidati della lista Lega Nord Appena atterrato a Malpensa, di ritorno dalla settimana all’ europarlamento, si è recato all’appuntamento con i sostenitori della Lega Nord a Sedriano. Ad accoglierlo c’erano circa 300 persone che dopo il suo arrivo sono velocemente diventate all’incirca 600.

Pubblicità

Un comizio semplice, senza grandi simboli con cui fare colpo. Tanto buon senso, idee e un modo di intendere la politica semplice e diretto. Un camion dal cassone scoperto al posto della ruspa, e 4 fari per illuminare la notte novembrina. Matteo Salvini non era a Sedriano solo a chiedere il voto per la Lega Nord alle amministrative di Sedriano. Era lì a parlare alla gente, a chiedere aiuto e partecipazione per battere la mafia, per riappropriarsi del proprio paese. Quasi un profeta che indica una strada da percorrere, insieme.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Un uomo che sollecita il risveglio degli altri uomini, con la normalità. Tra le frasi che possono aver colpito di più chi stava ascoltando c’è stata sicuramente la confessione della sua frustrazione. “Mi sento frustrato a farmi battere le mani quando dico solo cose normali.”, “Non posso fare da solo. Io ce la metto tutta. Domani in qualche televisione parlerò di Sedriano, ma siete voi qui, in questi due giorni, che dovrete impegnarvi”. “non devono esistere i campi rom abusvi”.

Pubblicità

Poi il legame con l’attualità. Da Sedriano, con il suo voto particolare può partire al spallata a Renzi, al Pd e al loro modo di governare, dando l’impressione di difendere di più i ladri e i clandestini piuttosto che la propria gente. Tra gli esempi portati a sostegno della tesi ci sono i 1200 euro al mese dati agli extracomunitari contrapposti ai 380 euro dati agli invalidi, ci sono i clandestini appena sbarcati mantenuti in Hotel e gli sfrattati che vivono in automobile.

Salvini ha accennato che per la prima volta, dopo l’ennesima aggressione durante un tentativo di furto, finalmente in parlamento si inizia a parlare di togliere il reato di eccesso di legittima difesa. Sedriano è una cittadina particolare. E’ il primo comune lombardo sciolto per mafia e speriamo sia anche l’ultimo, ma non è che, specialmente in tema di sicurezza, anni fa, quando a Sedriano governava il PD, le cose fossero migliori.

Pubblicità

In quel periodo, infatti, l’amministrazione comunale era guidata da persone della stessa area cui oggi fa riferimento il candidato sindaco del PD, Pisano, e avevano ingaggiato una guerra pesantissima contro la palestra e l’istruttore, Roberto Scurati, che aveva organizzato i corsi di autodifesa personale per i negozianti, vittime di troppe aggressioni, furti e rapine. Era il 1999. Una lunga lite perchè anche allora come oggi chi appartiene al PD sembra preferire i ladri alle persone oneste. Ed è quindi facile intuire, a prescindere dal programma presentato, come finirà se a Sedriano dovesse vincere il PD.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

6 pensieri riguardo “Matteo Salvini a Sedriano chiede la spallata contro il governo

  • E’ andata male. Sarà per la prossima volta.

  • Questa volta è andata male. Speriamo nella prossima.

  • C’è stato il buon risultato, ma non la spallata. Un po’ come arrivare quarti al giro d’Italia: una grande festa fra amici, ma se non si migliora non si diviene campioni.
    Eppure con i migranti che arrivano a frotte, con il terrorismo che fa stragi, dovrebbe essere il momento della lega. Ma se di da l’impressione di preoccuparsi più dei Rom che dei terroristi, se non si spende una parola su come risolvere il problema della disoccupazione, se non si mostra alcun amore per il territorio, la gente magari applaude, ma è avara di voti.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.