La frittata rognosa di Milano

In ogni casa era presente il salame che serviva come secondo piatto o piatto unico, se servito in un panino. La frittata rognosa è una ricetta nata per usarlo fino in fondo. Le “resgiure” (le padrone di casa) sapevano anche usarlo per piatti squisiti, degni della mensa di vescovi e cardinali che, a quanto pare, gradivano molto.

Pubblicità

Ingredienti per la Frittata rognosa

Dose per 4 persone: salame tipo Milano gr. 150, 6 uova, latte o panna fresca, burro, sale.
Tritare il salame con un coltello a pezzetti non troppo piccoli.
In una ciotola rompere le uova, salarle, sbatterle a lungo poi incorporarvi una o due cucchiaiate di latte o panna e il salame, amalgamandolo bene.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

Nella padella delle frittate far sciogliere una noce di burro quindi versarvi le uova e cuocere la frittata come al solito, girandola una volta e badando che non colorisca troppo. Servire subito. Si può fare con altri tipi di salame a pasta cruda o con avanzi di salumi vari. E’ buonissima anche con la mortadella di fegato. (Fonte foto: Dorothy61n1 su wikipedia.org)

Daniela Mari Griner

Daniela Mari Griner

Daniela Mari Griner è nata a Milano ma vive da sempre a Casorezzo. Si è sempre interessata di cucina, milanese e lombarda in particolare, grazie alle nonne, al nonno materno e ai genitori, mamma cuoca sopraffina e papà ottimo assaggiatore. Finito il liceo classico e iniziata l’Università, abbandona questa per dedicarsi alla sua passione, la cucina appunto, e ha la grande fortuna di venire assunta come redattrice nella più prestigiosa rivista di cucina “La Cucina Italiana”, allora sotto la guida delle mitiche sorelle Gosetti. Qui partecipa alla stesura delle ricette, sia innovative sia tradizionali, alla ricerca delle radici delle stesse e sviluppa la sua conoscenza della cucina di Milano e del territorio circostante, conoscenza e ricerca che proseguono anche dopo aver lasciato la rivista e che continuano nel tempo sino ai giorni nostri

Commenta qui