A Casorezzo i capolavori di Lego nascono tra torte e pasticcini

Lego, adorabili mattoncini. Hanno caratterizzato l’infanzia di tutti noi, da quelli grandi, con gli animali e i mestieri.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

Quelli più piccoli invece, sono delle vere opere d’arte. Castelli, sistemi solari, e chi più ne ha più ne metta. Il Lego, è un gioco, che non è un gioco. Appassiona i bambini, elettrizza i genitori, che diventano un po’ bambini giocando con i figli, ma alle volte, permettono di essere dei veri e propri architetti. A Settembre Rimini, ha ospitato la convention della Lego, dove migliaia di appassionati si sono trovati, per mostrare le loro opere d’arte. Perché di questo si tratta, di opere d’arte.
La capacità di costruire un oggetto, un edificio, in scala perfetta, non si può che denominare arte. Un grande appassionato è Emanuele Marino, che tra pasticcini e torte, costruisce dei piccoli edifici. Come in un vero e proprio cantiere, si vede come nascono questi piccoli e simpatici edifici.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

La prima volta che mi ha mostrato una sua opera, l’ho guardato a bocca aperta, dicendogli: “No, non ci credo che sono i Lego, dai di la verità, l’hai fatto in cartone.” Lui mi ha sorriso e mi ha mostrato il piccolo cantiere. Lo stupore è tanto, soprattutto, pensando a quei giochi di bambini.
Tutte quelle piccole costruzioni, che prendevano forma sotto le mani, per poi distruggerle, per costruirne di nuove, ed ora, questo. Architettura, arte. Chiamatela come volete, ma questi, sono le passioni che ci fanno piacere. La capacità di mostrarci un mondo al di fuori del nostro. Ecco un picccolo video delle creazioni di Emanuele Marino.

Lilian M, Delacroix

Lilian M, Delacroix

Scrivere è raccontare .

Commenta qui