Pregnana Milanese, anziani aggrediti davanti casa, in pieno giorno

Pregnana Milanese, anziani aggrediti davanti a casa, in pieno giornoIntorno alle 17,30 un anziana coppia di sposi stava tornato a casa, in Largo Avis, a Pregnana Milanese, dal giro domenicale ai giardinetti con cagnolino e nipotini. Mentre l’uomo, disabile, di 82 anni e con il supporto per la respirazione a tracolla, stava aprendo il portoncino di casa, la signora di 77 anni, che cammina appoggiandosi ad un bastone, badava al loro piccolo cane. Improvvisamente si è avvicinato un uomo con indosso un casco da motociclista  e ha chiesto loro delle informazioni stradali, ma non ha nemmeno lasciato loro il tempo di rispondere. Ha infatti aggredito al signora al collo, infilandole la mano sotto i vestiti e strappandole una catenina dal bassissimo valore commerciale, pochi euro, ma dall’altissimo valore sentimentale, il ricordo della vita di una persona cara che non c’è più.

Nonostante lo shock, la signora è riuscita a reagire, colpendo l’assalitore infame con il bastone, mentre questi le graffiava il collo, ferendola. Purtroppo non è riuscita ad impedire il furto, e il vigliacco se la è data a gambe raggiungendo un complice che lo aspettava, anche quello a volto coperto dal casco da motociclista, su uno scassatissimo motorino all’inizio della via. I due parlavano italiano.

I due delinquenti si erano probabilmente appostati nel giardinetto antistante le palazzine comunali destinate agi anziani, cercando di individuare le persone più deboli da aggredire. La cattiveria e la grande pericolosità di questi due personaggi è testimoniata dal fatto che non hanno scelto per vittime le persone che potevano dare un ricco bottino ma quelle cui avrebbero potuto fare più male. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che in queste ore stanno ricercando i malviventi. La signora è stata accompagnata dai parenti al pronto soccorso, per essere medicata.

Al di là del fatto di cronaca nera, e per quanto sappia di rischiare di essere accusata di razzismo da certi buonisti senza cuore, che preferiscono stare dalla parte dei delinquenti piuttosto che dalla parte delle vittime, scrivo ugualmente queste parole. Attaccare due anziani disabili in questo modo non è da esseri umani, nulla può giustificare un simile schifosissimo atto. I due delinquenti dovrebbero essere catturati e condannati per tentato omicidio, non fosse altro che per i rischi che hanno fatto correre alla signora, graffiandola con delle mani sporche, oltre che di cattiveria e infamia, anche da chissà quali germi. Non ci sarebbe sorpresa se li trovassero in qualche campo rom della zona. Quello che sorprende è che, nonostante a Pregnana Milanese abbiano fatto degli incontri per informare gli anziani dei rischi, non abbiano pensato a proteggere, con telecamere o con altri interventi,  proprio quel largo Avis dove ci sono le case destinate dal Comune agli anziani.

 

 

Ilaria Maria Preti
Autore Ilaria Maria Preti2223 Articoli
Sono per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

1 Commento

Rispondi