Come mai la pista ciclabile di Ossona e’ ancora chiusa?

La pista ciclabile che da Ossona porta a Santo Stefano Ticino e a Marcallo con Casone e a Barco è ancora chiusa nonostante i lavori di manutenzione dell’autostrada Milano Torino, nel tratto che interessa il sottopassaggio fra Ossona e Santo Stefano Ticino, siano finiti da molto tempo.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

Giustamente ci si chiede come mai la pista sia ancora chiusa al traffico. Me lo sono chiesta anche io, dopo aver ricevuto la lettera di un ciclista. Sinceramente, credevo che la pista ciclabile fosse stata aperta mesi fa, quando il cantiere dei lavori di manutenzione si è spostato verso il casello di Marcallo con Casone. Ecco la lettera che è arrivata a Cronaca Ossona.
“Salve volevo sapere se ci sono novità riguardanti la riapertura del sottopasso della pista ciclabile Marcallo Ossona sotto la A4. Ha chiuso prima della scorsa estate e non si capisce quando riaprirà.
Tutti i ciclisti che vogliono attraversare l’A 4 si trovano quindi obbligati a passare sulla SP 128 dove il traffico di auto e camion è molto intenso. Mettendo a rischio le proprie vite ma anche rischiando di compromettere la circolazione del traffico.
Avete per caso qualche informazione a riguardo? Sul sito del comune di Ossona e su quello di Santo Stefano Ticino non è riportata alcuna notizia. Cordialmente, Matteo.”

Pubblicità

Culture digitali

La nostra risposta a Matteo non può essere che una. ” Cercheremo di capire cosa stia succedendo in tempi brevi”. Però, per mantenere alta la mia reputazione di persona cattivissima, aggiungo che non sarei per niente sorpresa di scoprire che,  dato che la chiusura è sul territorio di Ossona, a Santo Stefano Ticino non sanno nulla perché danno per scontato che la pista ciclabile sia praticabile. Da questa parte della barricata, invece, non si sa nulla perché l’amministrazione comunale si è dimenticata di  togliere  i cartelli e i cavalletti con i divieti di accesso alla pista ciclabile.

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui