SedrianoMilano città metropolitana

Incredibile rapina in farmacia a Sedriano. I rapinatori fuggono in 2 su 1 bicicletta

Una quasi incredibile rapina in farmacia a Sedriano. Erano le 12.15 ieri, 3 giugno, quando due persone sono entrate nella farmacia di via san Massimo a Sedriano. I due, a volto coperto e armati di coltello, hanno minacciato il personale presente e si sono fatti consegnare il denaro della cassa. Poi sono fuggiti, in due a bordo di una sola bicicletta.

Pubblicità

Molta la paura del personale della farmacia. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Abbiategrasso cui sono state affidate le indagini del caso. La metodologia, a rapina avvenuta, è sempre le stesse.

Pubblicità

Si parte dall’analisi delle immagini di tutte le telecamere che si trovano in zona e di tutti quelle dei varchi stradali dei comuni limitrofi. Nel caso specifico, però, è difficile che i due siano andati molto lontano, con una sola bicicletta.

Pubblicità

Il motivo per cui un rapinatore utilizza una bicicletta per la fuga dopo una rapina, specialmente una bicicletta in due, per quanto ridicolo sia, risiede nel fatto che probabilmente si tratta di due tossicodipendenti conosciuti.

Infatti ai tossicodipendenti viene tolta patente sin dalla prima volta che sono scoperti. Non potendo guidare con il viso coperto e nel contempo non potendo rischiare di essere intercettati e riconosciuti dai carabinieri mentre si trovano al volante di un’auto, i due furbi rapinatori devono aver rubato la bicicletta poco prima di effettuare la rapina in farmacia. Poi sono fuggiti con la stessa pensando di non attirare, come se a Sedriano i tossicodipendenti senza patente siano tanti e non riconoscibili.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.