ParabiagoMilano città metropolitana

Parabiago. Gli Amici di Gastone mettono in scena Uomo e galantuomo di Eduardo de Filippo

Domenica 26 maggio alle 16:00, al teatro dell’oratorio San Lorenzo, la compagnia teatrale Amici di Gastone metterà in scena “Uomo e galantuomo”, una commedia di Eduardo De Filippo. Il teatro dell’oratorio si trova in via Giacomo Bianchi a San Lorenzo di Parabiago. Per gli appassionati del grande scrittore teatrale sarà un’occasione d’oro ma è importante anche il fine dell’iniziativa. Si tratta, infatti, di uno spettacolo di beneficenza, a favore del Focolare di Don Guanella, o meglio della casa destinata all’accoglienza dei Senza Tetto che si trova a Monguzzo, vicino ad Erba.

Pubblicità

la scala Rho b&b

La locandina dello spettacolo

Locandina di "uomo e galantuomo", di Eduardo de Filippo, della compagnia "amici di Gastone"

I volontari del Beato don Guanella

Marco Carelli, uno dei volontari di don Guanella, ci ha raccontato di questo spettacolo, che vi invitiamo ad andare a vedere, e di molte cose riguardanti il mondo del volontari del Beato don Guanella, guidati da Don Leonello Vigelli, responsabile del focolare di Monguzzo, aperto dopo molte vicissitudini e trasferimenti dovuti anche alle grandi difficoltà create dalla gestione della Pandemia.

Pubblicità

I volontari guanelliani non si occupano solo di assistere i senzatetto che vivono per strada. Quando al giovedì sera si ritrovano fra i senzatetto che vanno a dormire sotto i portici di Piazza Duomo, oltre ad offrire loro una merendina o un tè caldo cercano di instaurare un rapporto di amicizia.

Pubblicità

Amici di Gastone

È un rapporto che permette loro di individuare quelli che potrebbero avere la volontà di cambiare la loro vita e la loro situazione se aiutati. I volontari cercano di capire cosa li ha portati sulla strada e quello che potrebbe riportarli ad una vita civile. I rifugi dei guanelliani servono a questo. La casa di Gastone, che si trova in Viale Monte Ceneri a Milano, Il Focolare Don Guanella di Monguzzo, vicino a Erba, piuttosto che il Tetto fraterno di Erba accolgono queste persone e le guidano in un percorso che dura circa due anni e li porta verso l’autonomia economica e sociale.

L’associazione ha appena festeggiato i 50 anni di sacerdozio della loro guida, don Leonello Vigelli, con una raccolta straordinaria di alimentari da distribuire nei vari appuntamenti con i senzatetto e questo spettacolo è un altro momento dei festeggiamenti. Stanno infatti cercando altri volontari che si affianchino a loro per aiutarli ad assistere e a tirare via dalla strada queste persone.

Pubblicità

Gioielli di strada

Li chiamano “gioielli di strada”, un nome ideato da Mimma Tropeano, una volontaria e presidente della Divina Provvidenza di Parabiago, scomparsa di recente, che dà un valore, una maggiore importanza, alla vita di persone che sono diventate invisibili, ma che nascondono un loro tesoro di esperienza e di umanità con un valore intrinseco ancora da scoprire.

Como e Milano

I volontari si trovano al giovedí sera in piazza Duomo, a Milano per assistere i Senza tetto, con la Divina Provvidenza al mercoledì, in stazione centrale, a Milano, all’altezza del binario 21, dove distribuiscono pasti caldi e sempre al mercoledì, a Como, sotto i portici del crocefisso, in viale Varese per distribuire cibo e coperte ai senzatetto che si rifugiano lí.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.