MagentaMilano città metropolitana

Shock a Magenta. Rapina e sequestro di persona nella sala slot. Presi

Lo scorso Il 20 gennaio 2024,a mezzogiorno circa, due persone, per compiere una rapina, hanno fatto irruzione in una sala slot cinese di Magenta, proprietà di una 44enne cinese, sorprendendo alle spalle una 25enne italiana, dipendente del locale. I due hanno quindi sequestrato la giovane, legandole mani e piedi con del nastro adesivo. Poi hanno preso circa 1700 euro dalla cassa. però sono stati catturati dai carabinieri.

Pubblicità

Durante la rapina, infatti, la giovane è riuscita a mandare un messaggio con una richiesta di aiuto alla madre, che a sua volta ha chiesto aiuto ad un vicino di casa, Q.S., appuntato scelto in forza alla compagnia dei carabinieri di Abbiategrasso. Il carabiniere, fuori servizio, ha allertato immediatamente la centrale operativa del 112 e si è recato alla sala slot. Quando è arrivato, ha avvistato i due criminali mentre fuggivano a bordo di un’auto bianca di grossa cilindrata, ne ha preso il numero di targa e lo ha fornito ai colleghi. Il Carabiniere ha poi soccorso la ragazza, liberandola dai nastri adesivi.

Pubblicità

Dopo essere stata visitata dai soccorritori del 118 inviati, la 25enne è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Magenta. E stata visitata e curata e poi dimessa con una prognosi di 7 giorni.

Pubblicità

Inseguimento e cattura

rapina,magenta. Shock a Magenta. Rapina e sequestro di persona nella sala slot. Presi - 29/01/2024

Mentre alla sala slot erano in corso i soccorsi , due equipaggi della Sezione Radiomobile della compagnia di Abbiategrasso hanno intercettato l’auto dei fuggitivi in via Elsa Morante a Magenta. Un breve inseguimento, bloccandone le vie di fuga, e hanno catturato i due i due malviventi. Nell’auto c’era la somma rubata dalla cassa, dei passamontagna, dei guanti, del nastro adesivo, delle fascette da elettricista e l’unità DVR di videoregistrazione presa dalla sala slot.

I rapinatori

I rapinatori sono due cinesi, di 46 e 43 anni. Il 46enne era già destinatario di un ordine di carcerazione, emesso nel novembre 2016 dal Tribunale di Milano, dopo una condanna definitiva per “evasione” risalente al 2011. I due sono stati arrestati e portati in carcere a San Vittore, a Milano. Sono accusati di sequestro di persona, rapina aggravata in concorso e lesioni personali.

Pubblicità

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.