Milano città metropolitanacesate

Cesate. Ennesimo spacciatore marocchino nel bosco delle Groane

Ieri pomeriggio, 5 gennaio, a Cesate (MI), durante un’operazione anti spaccio di droga condotta con successo dai Carabinieri della locale Stazione nelle strade del “parco delle G roane”, un 36enne marocchino, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale.

L’intercettazione dello spacciatore è avvenuta durante servizio organizzato nella zona per contrastare lo spaccio di droga. I Carabinieri hanno notato l’uomo emergere dalla zona boschiva e avvicinarsi a un’auto in transito. Lo schema era quello classico. Contatto e appuntamento su whats app, consegna ai margini del bosco, mentre l’accampamento è un poco all’interno. Quando arriva l’auto, lo spacciatore esce dalla boscaglia per consegnare le dosi di stupefacente, ricevendo in cambio denaro.

Pubblicità

Questa volta, però , dietro al cliente c’erano i carabinieri. L’acquirente , che era in auto, è riuscito a fuggire. I militari sono però corsi dietro al venditore. Dopo un breve inseguimento, il 36enne è stato bloccato, nonostante abbia fatto anche un vano tentativo di resistenza.

Durante la perquisizione personale, sono state trovate 6 dosi di cocaina, per un peso totale di circa 5 grammi, e 60 euro in banconote di vario taglio, ritenute provento dell’attività di spaccio. L’arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza e, nel corso del rito direttissimo, è stato sottoposto alla misura del divieto di dimora nel Comune di Cesate.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.