Milano

Manifestazione a Milano: 10.000 Persone in marcia per la libertà artistica e musicale

Oggi, in occasione della manifestazione nei pressi della stazione metropolitana Milano Romolo, che è iniziata alle 15:30, il dispositivo di ordine pubblico predisposto dal Questore di Milano, Giuseppe Petronzi, ha monitorato costantemente i più di 10mila manifestanti che hanno percorso la circonvallazione esterna, terminando in piazza Axum. Quattordici veicoli industriali, di grosse dimensioni, che montavano casse musicali sono stati utilizzati utilizzati per animare l’iniziativa volta a invocare la libertà di espressione musicale e artistica. i mezzi sono stati sottoposti a verifiche preventive da parte della Polizia Stradale.

Pubblicità

Nessun incidente

Le attività sono state coordinate dalla Sala Operativa della Questura, con la partecipazione di rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia Locale, di AREU 118 e di ATM. Il servizio, diretto da un dirigente della Polizia di Stato, con il coinvolgimento di reparti di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, si è svolto senza turbative per l’ordine e la sicurezza. La gestione della viabilità è stata curata dalla Polizia Locale.

Pubblicità

L’altra manifestazione

Contemporaneamente, si è svolta un’altra manifestazione, questa volta a sostegno del popolo palestinese. Ha visto la partecipazione di circa 1.200 manifestanti. La marcia è partita da piazzale Loreto alle 15:30 e si è conclusa due ore dopo nei pressi del parcheggio di via Predil.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.